Il Fisco e notifica diretta a mezzo posta

di Antonio Gigliotti

Pubblicato il 4 dicembre 2012

Un'analisi del problema relativo alla prassi del Fisco di notificare le cartelle esattoriali a mezzo posta: la giurisprudenza di merito sta assumendo un orientamento contrario a tale prassi.

Si può considerare giuridicamente inesistente la cartella di pagamento notificata dal Fisco a mezzo posta senza il tramite di uno degli intermediari abilitati di cui all’art. 26 del d.P.R. numero 602/1973?

In presenza di notifica eseguita direttamente dall’ente delegato alla riscossione, la stessa non è altro che una mera comunicazione effettuata dal soggetto tenuto al recupero del credito, con la conseguenza che esorbita dallo schema legale degli atti di notificazione, rendendo così la notifica inesistente?

Scarica il documento