L’indebito risparmio d’imposta vale anche per il passato

di Francesco Buetto

Pubblicato il 29 novembre 2012

una recente sentenza di Cassazione tocca di nuovo il tasto dolente della retroattività dell'applicazione delle norme sull'abuso del diritto...

Con sentenza n.19234 del 7 novembre 2012 la Corte di Cassazione ha confermato che l’indebito risparmio d’imposta vale anche per le ipotesi sorte prima dell’8 novembre 1997, data di entrata in vigore delle norme antielusive.

 

Il fatto

La CTR della Lombardia, confermando la sentenza di primo grado, ha annullato l’avviso d’accertamento con il quale era stato determinato in capo alla X S.p.A. il reddito imponibile che la società aveva omesso di dichiarare in conseguenza dell’operazione, ritenuta elusiva ex art 37 bis del DPR n. 600 del 1973, di fusione per incorporazione della contribuente da parte della Y)S.p.A. (ora S. S.p.A.).

Dopo aver evidenziato che l’incorporante Y già deteneva l’intero pacchetto azionario della contribuente e che l’intera operazione era, dunque, riferibile alla prima, i giudici d’appello hanno ritenuto, per quanto ancora interessa, che: 1) il progetto di fusione, stipulato il 22.12.1997, risaliva al giugno 1997, epoca antecedente l’entrata in vigore dell’art. 37 bis del DPR n. 600 del 1973; 2) la fusione si giustificava, comunque, sotto il profilo economico, con la scelta imprenditoriale di dismettere il settore motociclistico, tanto che altre società dello stesso gruppo imprenditoriale avevano ceduto a terzi il relativo ramo d’azienda, e di razionalizzare la struttura societaria, evitando inutili costi di gestione; 3) la retrodatazione dell’efficacia della fusione al 25.9.1996, epoca anteriore alla cessione a terzi del ramo d’azienda motociclistica, era legittima e resa necessaria dagli accordi inter partes.

 

La sentenza

Il D.lgs. n. 358 del 1997, intitolato “Riordino delle imposte sui redditi applicabili alle operazioni di cessione e conferimento di aziende, fusione, scissione e permuta di partecipazioni”, ha introdotto, con l’art 7, 1° co, l