Appalto e subappalto con responsabilità estesa al committente

di Cosimo Turrisi

Pubblicato il 19 maggio 2012

la normativa relativa ai versamenti delle ritenute e dell'IVA in sede di contratti di appalto prevede, in base al codice degli appalti pubblici, la corresponsabilità dell'appaltatore e del committente

L'appalto è il contratto con cui una parte detta appaltatore assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, l'obbligazione di compiere in favore di un'altra committente o appaltante un'opera o un servizio. L'appaltatore, che solitamente è un imprenditore, è tenuto ad organizzare i mezzi e a svolgere ogni attività necessaria alla realizzazione dell'opera dedotta in contratto, secondo le modalità pattuite ed a regola d'arte. L’obbligazione assunta garantisce un risultato, in quanto il pieno adempimento coincide solo con la completa realizzazione dell'opera

Nell'ordinamento italiano, il contratto d'appalto è regolato dagli articoli 1655 e seguenti del codice civile, mentre la disciplina di riferimento è costituita dal D.lgs 163/2006, il cosiddetto "Codice dei Contratti pubblici" e dal regolamento di esecuzione e attuazione, il D.P.R. 207/2010.

In ambito tributario, in particolare, l’art. 2, c.