Tutte le novità in tema di studi di settore

di Antonio Gigliotti

Pubblicato il 25 febbraio 2012



10 pagine di analisi delle importanti novità in tema di studi di settore: i benefici per i soggetti congrui e coerenti, i rischi per gli altri soggetti, le connessioni con le indagini finanziarie

L’articolo 10 del D.L. 201/2011 prevede importanti novità in tema di studi di settore. Le modifiche in commento annunciano benefici per i soggetti congrui e coerenti riguardanti essenzialmente la riduzione di un anno dei termini per l’accertamento (art. 43 co. 1 d.P.R. 600/73), il blocco degli accertamenti analitico presuntivi di cui all’articolo 39 comma 1 lett. d) e l’aumento della franchigia (da 1/5 a 1/3) prevista in ipotesi di accertamento sintetico.

Si accompagna allo scenario particolarmente benevolo previsto per i contribuenti congrui e coerenti quello decisamente più preoccupante previsto per coloro che, invece, presentano delle anomalie rispetto all'elaborazione di Gerico. Il co. 11 dell’articolo 10 del DL 201/2011, afferma, infatti, che nei confronti dei contribuenti non congrui l'Agenzia delle Entrate e la Guardia di finanza vareranno un sistema di analisi e di controllo specifico per individuare i contribuenti più esposti al rischio di evasione utilizzando prioritariamente le indagini bancarie.

 

Scarica il documento