Le regole per le compensazioni IVA per il 2012

di Commercialista telematico

Pubblicato il 7 febbraio 2012

ecco le regole per utilizzare in compensazione il credito IVA: attenti ai limiti imposti dalla legge prima di utilizzare i crediti in F24!

A partire dal 16 gennaio 2012, i contribuenti “soggetti IVA” hanno potuto cominciare ad effettuare la compensazione del credito annuale IVA 2011.

Il credito IVA maturato al 31 dicembre 2011 può essere infatti utilizzato in compensazione con altre imposte e contributi, mediante la cosiddetta compensazione orizzontale, già a decorrere dalla scadenza del 16 gennaio 2012 (codice tributo 6099 - anno di riferimento 2011).

 

L'utilizzo del credito IVA ha peraltro subito notevoli limitazioni nel corso degli ultimi anni e alcuni recenti provvedimenti ne hanno di fatto precluso o comunque fortemente compromesso l'utilizzo.

 

CAUSE DI DIVIETO DI COMPENSAZIONE

A decorrere dal 1° gennaio 2011, l’art. 31 c. 1 del D.L. 78/2010, ha introdotto un divieto di compensazione orizzontale (nel modello F24) dei crediti relativi alle imposte erariali in presenza di debiti iscritti a ruolo, per imposte ed accessori, di ammontare superiore a euro 1.500, per i quali è scaduto il relativo termine di pagamento.

La circolare n.13/E l’Agenzia ribadisce l’interpretazione restrittiva dell’art. 31 del D.L. 78/2010, in base alla quale non è consent