Archivio articoli - anno 0


La Corte di Cassazione ha fornito ulteriori chiarimenti interpretativi in ordine al noto worldwide principle, in ragione del quale, ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, per i soggetti residenti, la base imponibile è costituita da tutti i redditi posseduti, ovunque prodotti, mentre i non residenti sono assoggettati a tassazione in Italia limitatamente ai redditi prodotti nel territorio dello Stato. Il trasferimento della residenza all’estero non rileva fino a quando non risulti la cancellazione dall’anagrafe di un Comune italiano
Articolo ad accesso libero

1) Società multidisciplinare tra professionisti
2) Ammissibilità della scissione con elementi patrimoniali negativi
3) Cooperazione per il contrasto all’evasione e all’elusione fiscale internazionale
4) Software Modelli Redditi 2018: aggiornati i vari programmi delle Entrate
5) Agevolazioni sisma Centro Italia: D.L. 55/2018 convertito in legge
6) Omessa assunzione del disabile: illecito istantaneo ad effetti permanenti
7) Prestazioni di malattia per familiari e piccoli coloni: retribuzioni del 2018
8) Cessione del quinto delle pensioni: tassi aggiornati per 3° trim. 2018
9) Arretrati contrattuali ai dipendenti: come compilare l’UNIEMENS
10) Decreto Dignità: novità per iperammortamento e credito ricerca e sviluppo
11) Decreto Dignità: le misure in materia di IVA
Articolo riservato agli abbonati

La remissione in bonis è una particolare forma di ravvedimento operoso, che ha la finalità di regolarizzare le dimenticanze relative alla comunicazione di dati richiesti dal fisco, o all’esercizio di opzioni richieste per poter accedere a determinati regimi tributari. L’istituto consente di esercitare l’opzione o di effettuare la comunicazione successivamente rispetto alla scadenza prevista, assolvendo una sanzione di 250 euro. Inoltre non consentito quando le violazioni sono state già constatate o sono avvenuti accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l’autore dell’inadempimento abbia avuto formale conoscenza
Articolo riservato agli abbonati

In questo periodo si stanno leggendo numerosissimi quesiti sulle modalità per certificare i rifornimenti di carburante. Se infatti, in un primo momento si era previsto, a partire dall’1/7/2018, l’obbligo di emettere la fattura elettronica per tali operazioni, in un secondo momento, slittato tale obbligo al prossimo 1 gennaio 2019, il problema si è riproposto.
Sei risposte ai sei dubbi classici... e tutto sarà più chiaro!
- Un dipendente ha pagato il rifornimento con la propria carta di credito: come deve essere rimborsato dalla azienda?
- Posso in contanti i rifornimenti è del tutto vietato?
- Posso utilizzare ancora i buoni benzina per pagare i rifornimenti?
- Bastano gli scontrini della carta di credito/bancomat per la deduzione del costo, o devo per forza utilizzare la carta carburante?
- Se decido di usare la scheda carburante, allegando gli scontrini della carta di credito, devo annotare anche i chilometri inziali e finali?
- Se decido di registrare i soli “scontrini” della carta di credito/bancomat, devo annotare anche i chilometri iniziali e finali?
Articolo riservato agli abbonati

Con recente sentenza il Tribunale di Marsala ha sancito la legittimità dell’anatocismo, fondata sulla uguale periodizzazione degli interessi sia debitori che creditori, legittimità ribadita dalla Corte Costituzionale. In questo approfondimento questa e altre novità in tema di usura, tassi di interesse e C.M.S. (Commissione Massimo Scoperto)
Articolo ad accesso libero

Nei giorni scorsi, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta con una propria Circolare (la 15/E/2018) per rilasciare alcune precisazioni in materia di trattamento fiscale dei cosiddetti beni significativi nell’ambito degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di edifici a prevalente destinazione residenziale, ovvero di quei beni che consentono di ottenere l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata del 10% in riferimento alle fatture di acquisto e relativamente agli oneri che concorrono alla produzione dei beni stessi ove i beni compravenduti risultino essere autonomamente funzionali rispetto al manufatto principale
Articolo riservato agli abbonati

Altre delucidazioni arrivano dall’INL con riferimento all’obbligo di utilizzare strumenti tracciabili per il pagamento delle retribuzioni a partire dal 1° luglio. Infatti, in considerazione della nuova normativa e dei dubbi conseguenti, l’Ispettorato ha fornito chiarimenti con riferimento all’irrogazione della sanzione in caso di riscontrata violazione (ossia se essa debba essere calcolata in relazione al numero di mesi di violazione ovvero al numero dei dipendenti interessati dalla medesima) e sull’effettuazione di pagamenti delle retribuzioni verso carte di credito prepagate (anche senza IBAN) dei dipendenti
Articolo riservato agli abbonati

Dopo la trasferta a Roma al Senato per la presentazione del Disegno Di Legge di iniziativa del senatore Luigi Vitali (progetto legislativo che ha preso spunto dai numerosi e continui suggerimenti dell’avvocato Maurizio Villani) in merito alla riforma del contenzioso tributario, il Commercialista Gastronomico vi presenta un must della cucina romanesca: i tonnarelli cacio e pepe
Articolo ad accesso libero

La possibilità, da parte dell’Agenzia delle Entrate, di imputare i maggiori utili extra-contabili accertati in capo ad una società di capitali a ristretta base sociale o a carattere familiare è oggetto di ampio e diffuso contenzioso. Secondo il prevalente orientamento, nelle controversie tributarie tra Fisco e società di capitali e soci, relative alla c.d. ristretta compagine sociale, non è configurabile alcun litisconsorzio necessario; in particolare, tra l’accertamento a carico della società a ristretta base partecipativa e l’accertamento di reddito di capitale a carico del socio, non sussiste un rapporto tributario sostanzialmente unico con pluralità di soggetti passivi
Articolo riservato agli abbonati

In questa pillola di fattura elettronica trattiamo il caso dell'indirizzo telematico: il primo dubbio che assale tutti gli operatori è proprio quello dell'indirizzo di spedizione della fattura elettronica
Articolo ad accesso libero


1) Inerenza della spesa aziendale al vaglio del giudizio di legittimità
2) Faq Rex alle Dogane
3) Misure di salvaguardia provvisorie su taluni prodotti di acciaio
4) Occupazione di suolo pubblico per la raccolta di firme: nessuna imposta di bollo per le attività politiche previste dalla legge
5) Nuova versione del software Studi di settore - Gerico 2018
6) Pronta la versione aggiornata del software di compilazione modello 770/2018
7) Export: al via l'erogazione dei voucher per l’internazionalizzazione; oltre 340 milioni per le PMI del Sud (note del Mise)
8) Nuovi tentativi di phishing via mail: messaggi da cestinare, senza aprirli - Procedura per il tax credit cinema
9) Decreto Dignità, le modifiche possibili; flat tax, shock fiscale necessario
Articolo riservato agli abbonati

Nella redazione dello schema legale del conto economico è prevista una struttura obbligatoria a forma scalare, nella quale vengono iscritti i componenti negativi e positivi delle imprese mercantili, industriali e di servizi, secondo una classificazione a costi e ricavi della produzione effettuata, dove i costi sono classificati per natura. I principi contabili internazionali non prevedono invece un dettagliato schema obbligatorio, ma definiscono soltanto minimi contenuti d’obbligo e alcune regole generali
Articolo riservato agli abbonati

1) INPS - messaggio n. 2791 del 10 luglio 2018: i datori di lavoro non saranno più obbligati a erogare in busta paga la quota maturanda del TFR
2) A partire dal 1° luglio 2018 è entrato in vigore il divieto di pagamento degli stipendi in contanti. L’INL con la nota del 4 luglio 2018 chiarisce, fra l’altro, le modalità di calcolo delle sanzioni
3) INPS - Messaggio n. 2749 del 6 luglio 2018: il “Cassetto previdenziale” per il lavoro domestico ora è aperto anche agli intermediari
4) Firmato, il 5 luglio 2018, tra l'ANAGINA e la FIRST CISL, la FISAC CGIL, la FNA, la UILCA, il CCNL impiegati amministrativi agenzie generali di Generali Italia Spa
5) Firmato, il 2 maggio 2018, tra Confederazione Sistema Impresa e Confsal, l’accordo interconfederale sui criteri e le modalità per la condivisione, fra le parti sociali, dei piani formativi per la formazione continua
6) Transazioni commerciali: fissato il tasso d'interesse per il ritardo nei pagamenti
7) ANPAL – Aggiornamento FAQ: assegno di ricollocazione anche a chi non ha alcun titolo di studio
8) Pubblicato in Gazzetta il DM 18 maggio 2018, recante i criteri di riparto del Fondo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale e l'adozione del Piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà
9) Sottoscritto il 4 luglio 2018, tra Asstra, Anav, Agens e Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna, il verbale per la modifica dell’accordo istitutivo del Fondo Bilaterale di Solidarietà dell’8 luglio 2013
10) Dal 2 luglio 2018 è entrato in vigore lo Statuto del nuovo Fondo Previdenza Cooperativa per i lavoratori del sistema cooperativo
11) APE sociale: entro il 15 luglio, i potenziali destinatari devono inoltrare domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio
12) Per i CDL gli agronomi e i forestali non sono abilitati ad eseguire gli adempimenti di lavoro
13) CDL: è stata siglata la convenzione con l’INPS per il cumulo dei contributi
14) Novità in Gazzetta UE in materia di distacco transnazionale
15) Agenzia delle Entrate – Risoluzioni n. 52 e 53 del 9 luglio 2018: causali contributo
16) INAIL - Comunicato del 6 luglio 2018 - Contributi associativi: adesione e revoca dai prossimi giorni disponibile la funzione per l'invio dei file
17) Contact center INAIL - 06.6001 da cellulare e da fisso numero verde unico attivo dal 1° luglio
18) Modulo INAIL OT24 2019: per la presentazione c’è tempo fino al 28 febbraio 2019
19) Tribunale di Benevento – Ordinanza del 19 giugno 2018: diritto all'assunzione per i lavoratori dipendenti nell'ambito del cd. "cambio di appalto”
Articolo riservato agli abbonati

Si è svolto il giorno 18 luglio 2018, presso la sala Isma del Senato, un incontro dedicato alla riforma dell’ordinamento della giurisdizione tributaria, per poter discutere ed approfondire le disposizioni inserite nel Disegno Di Legge di iniziativa del senatore Luigi Vitali, progetto legislativo che ha preso spunto dai numerosi e continui suggerimenti dell’avvocato Maurizio Villani, tante volte trattati nei numerosi convegni organizzati, con la sua collaborazione, da CommercialistaTelematico
Articolo ad accesso libero

1) Impresa sociale: disposizioni integrative e correttive del DLgs 112/2017
2) AssoSoftware già allineata con la privacy
3) Indice TFR di giugno 2018 a quota 1,56
4) Quando le richieste di occupazione del suolo pubblico sono esenti dal bollo
5) Ritenute d’acconto scomputabili anche senza la certificazione
6) Civis: Autotutela anche per gli avvisi relativi a contratti di locazione
7) Codici tributo per il versamento con F24 delle somme dovute per la registrazione degli atti dell’autorità giudiziaria richieste dall’Agenzia delle entrate
8) Pubblicato il rapporto 2018 sull’Albo dei Commercialisti: Calo degli Iscritti al Sud
9) Online il vademecum di Notariato e Associazioni dei consumatori dedicato al prestito vitalizio ipotecario
10) Definizione agevolata: tutte le scadenze del 31 luglio 2018
Articolo riservato agli abbonati

Quando le cose vanno male, il primo pensiero dell’azienda è rivolto al taglio del personale. Ma è sempre la cosa giusta da mettere in atto o esistono delle alternative? Una domanda a cui gli imprenditori dovrebbero rispondere prima di innescare il c.d. pilota automatico. Le ricerche, infatti, dimostrano che le ristrutturazioni aziendali mal gestite hanno ripercussioni considerevoli sul bilancio aziendale.
Articolo ad accesso libero

L'utilizzazione dei dati risultanti dalle copie di conti correnti bancari non può ritenersi limitata, in caso di società di capitali, ai conti formalmente intestati all'ente, ma riguarda anche quelli formalmente intestati ai soci, amministratori o procuratori generali, o loro familiari, allorché, in assenza di prova contraria, risulti dimostrata dall'Amministrazione finanziaria, anche tramite presunzioni, la natura fittizia dell'intestazione
Articolo riservato agli abbonati

Nell’ambito dell’attività di controllo nei confronti delle società, assume rilievo l’individuazione della residenza. Nel manuale sui controlli diramato dalla Guardia di Finanza – circolare n.1/2018 - al fine di determinare la residenza a fini fiscali di una società in Italia, è sufficiente accertare la ricorrenza di uno solo dei criteri di collegamento individuati dalla legge, ossia la sede legale, la sede dell’amministrazione e l’oggetto principale, per la maggior parte del periodo d’imposta
Articolo riservato agli abbonati

Nel Disegno di legge già presentato al Senato si parla di equiparazione del processo tributario a quello civile, con Giudici a tempo pieno, ben preparati, con un compenso economico dignitoso, con un giudice unico per controversie al disotto di un certo limite, ma anche di prove testimoniali, di contraddittorio, della parità degli strumenti a disposizione, della terzietà dei giudici e tanto altro… una riforma davvero importante! Con questo disegno di legge si muovono passi importanti per la riforma...
Articolo ad accesso libero

Le notizie di oggi:
1) Decreto dignità: misure urgenti in tema di contratto a termine
2) RLS: Dal 12 luglio comunicazione obbligatoria a cura delle Amministrazioni statali
3) Autotrasportatori, agevolazioni fiscali 2018: indicazioni per compilare la dichiarazione dei redditi
4) Tax free shopping: dal 1° settembre 2018 obbligo di E-fattura
5) Credito d'imposta a favore delle fondazioni: decreto in Gazzetta Ufficiale per sostenere il volontariato
6) In evidenza dalle Dogane
7) Gestione separata Committenti: Comunicazione di debito di anni precedenti al 2018
8) CNDCEC-ASSOPORTI, Protocollo d’intesa per l’economia portuale
9) Sydney, una missione per i Commercialisti italiani
10) ACRI E CNDCEC, prosegue la collaborazione
Articolo riservato agli abbonati

Il quadro RR del Modello Redditi 2018 deve essere compilato dai soggetti iscritti alle Gestioni previdenziali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, nonché i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata, inoltre, deve essere compilato dai soggetti iscritti alla cassa italiana di assistenza e di previdenza dei geometri liberi professionisti (CIPAG) per la determinazione dei relativi contributi
Articolo riservato agli abbonati

Continua l’elaborazione giurisprudenziale intorno ai casi in cui il proprietario di un terreno edificabile dona detto bene ad un soggetto interposto (generalmente: un parente stretto) che, a sua volta, rivende il terreno e, così facendo, la plusvalenza in capo all’interposto (differenza tra prezzo di vendita e valore della donazione) risulta minima, se non nulla, mentre l’interponente sfugge ad ogni tassazione avendo effettuato la cessione a titolo gratuito
Articolo riservato agli abbonati

Qual è la vera natura dei termini tributari? E’ ancora ammissibile, nell’anno 2018, che, per il contribuente i termini siano perentori e passibili di sanzioni mentre invece per l’Amministrazione Finanziaria siano solo ordinatori? È ancora sostenibile una così grande asimmetria a favore di una delle due parti? Cerchiamo di fare chiarezza in questo approfondimento
Articolo ad accesso libero


Ai fini della deducibilità dei costi non è sufficiente che l'attività svolta rientri tra quelle previste nello statuto sociale, circostanza che ha un valore meramente indiziario circa l’inerenza all'esercizio dell'impresa, dovendo il contribuente dimostrare che l'operazione da cui deriva la spesa sia inserita in una specifica attività imprenditoriale e destinata, almeno in prospettiva, a generare un lucro in proprio favore. Tale considerazione deve comunque indurre a valorizzare spese che, anche in prospettive di ampia visione, si rivelino vantaggiose
Articolo riservato agli abbonati


Le cessioni di carburanti per autotrazione, effettuate dai gestori degli impianti stradali, non dovranno essere documentate, fino al 31 dicembre prossimo, tramite fatturazione elettronica. Il nuovo obbligo non è entrato in vigore il 1° luglio 2018, ma troverà applicazione, come previsto per ogni altra prestazione, con decorrenza dal 1° gennaio 2019
Articolo ad accesso libero

La sentenza di appello deve essere sempre motivata pena la nullità della stessa. Il vizio di omessa o apparente motivazione ricorre quando il giudice non effettua una disamina logico-giuridica degli elementi posti a base della decisione
Articolo riservato agli abbonati

1) Professioni: split payment abolito
2) Associazioni sportive dilettantistiche: torna tutto come prima
3) Recupero del beneficio dell’iper ammortamento in caso di cessione o delocalizzazione degli investimenti
4) Applicazione del credito d’imposta ricerca e sviluppo ai costi di acquisto da fonti esterne dei beni immateriali
5) Disposizioni in materia di redditometro: si ritorna al passato?
6) Novità in materia di invio dei dati delle fatture emesse e ricevute: ma non viene abolito lo spesometro
7) Decreto dignità: la sintesi delle misure fiscali
8) Pubblicato il consueto rapporto sulle entrate tributarie
9) Antiriciclaggio: le segnalazioni dei Notai all’85% di tutti professionisti
10) Sistemi di riciclaggio: secco no da CNDCEC-CNF
Articolo riservato agli abbonati

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha ritenuto opportuno emanare le linee guida per gli affidamenti effettuati attraverso la procedura negoziata e senza la previa pubblicazione del bando di gara, cosi come invece dispone il predetto Codice. E' stato fornito in tal modo ausilio alle stazioni appaltanti, per facilitare lo scambio di informazioni e la omogeneità dei procedimenti amministrativi nonché favorire lo sviluppo delle migliori pratiche
Articolo riservato agli abbonati

La clausola “russian roulette” ha la finalità di risolvere una situazione di stallo decisionale in ipotesi di joint ventures societarie. In applicazione di tale clausola un socio può obbligare l’altro socio a vendere la propria quota ad un dato prezzo o acquistare, al medesimo prezzo, l’altrui quota di partecipazione. Il tema è stato approfondito da pronuncia del Tribunale di Roma
Articolo riservato agli abbonati


1) Iva al 10% sulle zanzariere e tapparelle
2) Zfu fuori ex obiettivo Convergenza: istituiti codici tributo per l’F24
3) Aumento gli investimenti in Italia sul mattone
4) Tax credit: ulteriore proroga
5) La mediazione: disciplina, criticità e prospettive di crescita dell'istituto deflattivo
6) Sanzioni non dovute se la normativa è incerta: i fatti indice
7) Niente ricostruzione automatica del volume d’affari dai dati degli elenchi clienti/fornitori
8) La somma irrogata a titolo di sanzione non produce interessi
Articolo riservato agli abbonati

In presenza di un trust realizzato allo scopo di sottrarre un patrimonio all'Erario può ritenersi integrata la condotta di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte
Articolo riservato agli abbonati


Dedichiamo questo articolo (di 17 pagine) al problema delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti che lavorano all'estero ma con residenza in Italia - si tratta di dichiarazioni sempre complesse. Una panoramica delle norme del Testo Unico, i casi di distacco dei lavoratori all'estero, le retribuzioni convenzionali, il caso dei lavoratori frontalieri, le convenzioni con i Paesi confinanti e tanto altro...
Articolo riservato agli abbonati

Il fondamento normativo del vecchio accertamento sintetico consentiva all’ufficio finanziario, in base ad elementi e circostanze di fatto certi ed indipendentemente da una previa rettifica analitica, di determinare sinteticamente il reddito complessivo netto delle persone fisiche, tutte le volte che tale reddito accertabile si discostava per almeno un quarto da quello dichiarato e tale situazione permaneva per due o più periodi d'imposta. Molte sentenze si sono susseguite su questo tema fino ad oggi: la Corte di Cassazione ha confermato che il vecchio accertamento sintetico non necessitava dello scostamento consecutivo
Articolo ad accesso libero


Non si considerano commerciali e non producono reddito imponibile le attività svolte in diretta attuazione degli scopi istituzionali, sebbene dietro pagamento di uno specifico corrispettivo, dalle associazioni culturali a favore dei propri associati, purché siano rispettate quelle clausole statutarie che assicurano l’effettività del rapporto associativo
Articolo ad accesso libero

1) Prelievi e depositi in contante con obbligo di invio all’Uif per importi sopra € 10.000
2) Confermato nella misura dell’8% l’interesse di mora da applicare sui ritardati pagamenti
3) Cartella di pagamento senza estremi comunicativi illegittima
4) Prima casa: l’immobile utilizzato come studio non è idoneo al mantenimento del beneficio fiscale
5) Riforma del Codice del Terzo settore: le proposte degli Ordini professionali
6) Antiriciclaggio: nuove regole sulla revisione legale già operative
7) Trattamento fiscale dei beni significativi impiegati per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio: circolare Entrate
8) Definizione agevolata: apertura straordinaria sportelli per la scadenza del 31 luglio
9) Sportelli e punti informativi chiusi nel mese di agosto
10) Appalto illecito ed inadempienze retributive e contributive: indicazioni agli ispettori
Articolo riservato agli abbonati

I costi di partecipazione alle fiere, avendo una finalità diretta di incremento delle vendite, devono comunque considerarsi costi di pubblicità, rientrando invece tra le spese di rappresentanza i costi sostenuti per accrescere il prestigio della società, senza dar luogo ad una aspettativa di incremento delle vendite. Le spese di partecipazione a fiere devono essere quindi imputate integralmente nell'esercizio di sostenimento, salvo che la parte non scelga di imputarle forfettariamente nell'esercizio di sostenimento e nei quattro successivi
Articolo riservato agli abbonati


È di qualche giorno fa l’Interpello del MLPS con il quale è stato chiarito quali siano le prescrizioni a cui devono attenersi i lavoratori autonomi non inquadrabili come datori di lavoro nell’ospitare un tirocinante ovvero un ragazzo che svolge l’alternanza scuola-lavoro: la controversia sorge perché non è chiaro se vadano seguite le prescrizioni del solo articolo 21 del TU in materia di salute e sicurezza sul lavoro oppure se sia invece necessario rispettare le disposizioni dell’intero TU
Articolo riservato agli abbonati

1) Le spese di sponsorizzazione sono integralmente deducibili?
2) Presunzione di distribuzione degli utili non automatica
3) Cessato l’obbligo di erogare la Qu.I.R
4) Disciplina del “gruppo Iva”: istanze per superare le presunzioni presentabili prima
5) Infortunio sul lavoro: datore responsabile anche per negligenza o imperizia del lavoratore
6) OT 24: online il nuovo modello per le istanze 2019
7) Caso di licenziamento per scarso rendimento
8) Cumulo al via per Consulenti del Lavoro e Commercialisti
9) Pensioni: “Su quota 100 valutiamo combinazioni”. Ok ai voucher, ma attenzione agli abusi
10) Corte Ue: niente regime del margine per l’usato che non conservi la funzionalità originaria
Articolo riservato agli abbonati

Una delle questioni più delicate che investe la fiscalità degli agenti di commercio riguarda la corretta individuazione dell’esercizio di competenza delle provvigioni: per gli agenti del commercio, al termine di ogni esercizio, si pone, infatti, il problema del corretto trattamento fiscale da riservare alle provvigioni da fatturare a fine anno, dato che gli agenti di commercio sono imprenditori soggetti a ritenuta d'acconto. In questo articolo di 11 pagine analizziamo gli aspetti civilistici, fiscali e contabili
Articolo riservato agli abbonati

L’omessa risposta al questionario dell’amministrazione finanziaria preclude l’utilizzo dei documenti richiesti nella successiva fase del contenzioso. L’invito mira ad assicurare un dialogo preventivo tra contribuente e fisco per favorire la definizione delle rispettive posizioni così da evitare l’instaurazione del contenzioso giudiziario. Pertanto, l’invito, trasmesso nel rispetto dei canoni di lealtà, correttezza e collaborazione propri degli obblighi di solidarietà della materia tributaria, è da intendere come mera facoltà e non obbligo, anche se il contribuente dovrà valutare con attenzione le conseguenze collegate da un eventuale omissione di risposta
Articolo ad accesso libero

Gli studi di settore, ampiamente utilizzati nel corso degli anni dall’amministrazione finanziaria sia nella programmazione dei controlli, sia negli accertamenti di tipo analitico-induttivo, sono in via di superamento, in quanto destinati ad essere sostituiti, dal periodo di imposta 2018, dagli indici di affidabilità fiscale (ISA). In presenza di determinate condizioni, i contribuenti soggetti agli studi di settore sono ammessi a un regime premiale, nel caso in cui si adeguino alle risultanze degli studi. Le condizioni e gli effetti dell'accesso a tale regime con riferimento ai vari periodi di imposta sono state oggetto di diversi provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate succedutisi nel tempo
Articolo riservato agli abbonati

La mancata indicazione nella cartella di pagamento della comunicazione di irregolarità con cui era stata rideterminata l’imposta, rende la stessa illegittima, limitando il diritto di difesa del contribuente. Ne consegue che, se la cartella richiama un atto precedente di determinazione dell’imposta, l’amministrazione finanziaria deve allegarlo o darne notizia al contribuente pena la nullità della cartella
Articolo ad accesso libero
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it