Interpelli: anche i ricercatori stranieri rientrano nell’agevolazione Rientro dei Cervelli

Interpelli: anche i ricercatori stranieri rientrano nell’agevolazione Rientro dei Cervelli

Nell’agevolazione “Rientro dei cervelli” rientrano anche i ricercatori stranieri che trasferiscono la loro residenza in Italia. Lo ha detto l’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n. 307 del 3 settembre 2020. Il bonus prevede l’esclusione dalla formazione del reddito di lavoro dipendente o autonomo del 90% dei compensi dei docenti e dei ricercatori che risultano non occasionalmente residenti all’estero, dove hanno svolto attività di ricerca o docenze per almeno due anni, e che si trasferiscono in Italia.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it