Finanziaria 2023: errori formali sanabili pagando 200 euro

di Angelo Facchini

Pubblicato il 12 dicembre 2022

Le violazioni formali in materia di Iva, imposte sui redditi e Irap commesse fino al 31 ottobre 2022, se non definitivamente accertate, potranno essere sanate pagando 200 euro per ciascun periodo d'imposta al quale si riferiscono. Sono sanabili anche i ritardi nell'emissione delle fatture che non hanno pregiudicato la tempestiva liquidazione dell'Iva e le irregolarità in materia di inversione contabile (art. 39 del ddl bilancio 2023).