Decreto Rilancio: rimborsi 730 senza sostituto anche se esiste un sostituto

di Angelo Facchini

Pubblicato il 13 maggio 2020

Il decreto Rilancio amplia la platea di soggetti autorizzati a presentare il modello 730 senza sostituto. Anche i contribuenti con un sostituto d’imposta attivo saranno autorizzati a presentare il 730 senza indicarlo e chiedendo il rimborso direttamente all’Agenzia delle entrate. L’erogazione dei rimborsi Irpef avverrà solo dopo il 30 settembre, scadenza del modello 730/2020.