CU: obbligo anche per minimi e forfettari

di Angelo Facchini

Pubblicato il 3 marzo 2020

Nella CU 2020 rientrano anche le somme corrisposte a minimi e forfettari, anche se esenti dal versamento della ritenuta d’acconto. Nella compilazione le somme vengono differenziate da appositi codici: 7, nel caso di erogazione di altri redditi non soggetti a ritenuta; 8, nel caso di erogazione di redditi esenti ovvero di somme che non costituiscono reddito. I dati dovranno essere inseriti nel quadro certificazione lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi. La scadenza di trasmissione è la stessa del modello 770.