Crisi pandemica e lavoro: integrazioni Cig Covid ed esonero quote Tfr

di Angelo Facchini

Pubblicato il 19 luglio 2021

Per la tutela dei lavoratori che operano nelle aziende in crisi, il Governo è al lavoro su due misure: l’integrazione della CIG Covid e l’esonero delle quote di accantonamento del Tfr. La prima permette l’accesso gratuito alla proroga della Cig per tredici settimane, fino al 31 dicembre 2021; la seconda dispensa dal pagamento del Tfr le aziende in procedura fallimentare che richiedono la CIG.