Cassa ragionieri: le problematiche legate ai mancati versamenti contributivi

di Angelo Facchini

Pubblicato il 19 luglio 2021



La Cassa di previdenza dei ragionieri lavora con la mole dei mancati versamenti degli iscritti. Il recupero delle somme si aggira sul 10% annuo, e al tempo stesso calano anche gli iscritti: nel 2016 29.238, in base all'ultima rilevazione 28.198, mentre i pensionati salgono da 8.987 nel 2016, a 10.096 di oggi. Quanto alla regolarizzazione contributiva, risultano aperte oltre 6.000 pratiche di rateizzo, in gran parte regolari nell'ammortamento, e sono stati emessi più di 5.000 decreti ingiuntivi. Questi numeri influiscono sull’adeguatezza degli assegni pensionistici.