Bonus 150 euro: serve l’autodichiarazione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 22 settembre 2022

Per il nuovo bonus 150 euro previsto dal decreto Aiuti ter (in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) i lavoratori dipendenti dovranno presentare una nuova autodichiarazione. I requisiti necessari per fruire del bonus saranno i seguenti: non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, o per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento; non essere componente di nucleo familiare beneficiario di Reddito di cittadinanza; non essere destinatario/a della stessa indennità pagata da un altro datore di lavoro; essere consapevole che l’indennità spetta ai lavoratori dipendenti aventi una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro; essere consapevole che, in caso di dichiarazioni non veritiere, oltre a incorrere nelle sanzioni previste, l’indennità non spettante sarà recuperata.