Beni omaggio: chiarimenti dell’Agenzia sul tracciato Xml

di Angelo Facchini

Pubblicato il 16 febbraio 2022

L’Agenzia delle entrate, nella risposta a consulenza giuridica n. 3/2022, riguardante la compilazione del tracciato Xml per la trasmissione telematica dei corrispettivi, e con particolare riferimento alle cessioni gratuite di beni soggette all'Iva, ha chiarito che i commercianti al dettaglio non possono avvalersi della procedura di annotazione nel registro degli omaggi, prevista dalla circolare n. 32/1973, visto che sono tenuti a rilasciare al destinatario il documento commerciale oppure la fattura. Per le cessioni gratuite non soggette all'imposta (beni di valore fino a 50 euro non prodotti né commercializzati dall'impresa, oppure beni acquistati senza diritto alla detrazione) occorre riportare nel documento commerciale la natura N2.