Attività chiuse: gli aiuti del decreto sostegni ter

di Angelo Facchini

Pubblicato il 1 febbraio 2022

Il decreto Sostegni ter (dl n. 4 del 27 gennaio 2022 – GU n. 21 del 27 gennaio 2022) stanzia per le attività chiuse 30 milioni di euro a valere mediante contributi a fondo.  Destinatari sono discoteche, sale da ballo, locali assimilati, ecc. Sono previste, inoltre, agevolazioni, con riferimento all'esercizio in corso al 31 dicembre 2021, a favore delle imprese operanti nel settore del commercio dei prodotti tessili, della moda, del calzaturiero e della pelletteria che svolgono attività identificate dai codici Ateco 47.51, 47.71, 47.72.  La misura si concretizza con un credito d'imposta del 30% determinato sul valore delle rimanenze finali di magazzino di cui all'art. 48-bis del decreto Rilancio (n. 34/2020), il cui limite di spesa per l'anno 2022 è stato elevato a 250 milioni di euro.