Appalti e subappalti: il collegato estende il reverse charge

di Angelo Facchini

Pubblicato il 29 ottobre 2019

Per contrastare l’omesso versamento dell’Iva e l’utilizzo di falsi crediti, il collegato estende il reverse charge alle prestazioni di servizi effettuate tramite contratti di appalto, subappalto, affidamento a soggetti consorziati o rapporti negoziali caratterizzati da prevalente utilizzo di manodopera presso le sedi di attività del committente e con l’utilizzo di beni strumentali di sua proprietà.