Agenzia delle entrate: avvisi bonari senza sanzioni e somme aggiuntive

di Angelo Facchini

Pubblicato il 20 ottobre 2021



Il direttore dell’Agenzia delle entrate ha firmato un provvedimento che agevola il pagamento degli avvisi bonari delle sole imposte, degli interessi e dei contributi previdenziali, escluse le sanzioni e le somme aggiuntive.  Possono definire in modo agevolato le somme dovute a seguito dei controlli automatizzati delle dichiarazioni relative ai periodi d'imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 21 dicembre 2018, le partite Iva che hanno registrato una riduzione del volume d’affari nel 2020 superiore al 30%. Per i soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione Iva, si considera, in luogo del volume d'affari, l'ammontare dei ricavi e compensi che risulta dalle dichiarazioni dei redditi presentate per gli anni d'imposta 2019 e 2020.