Modello Redditi 2021 e Modello 770 non presentati nei termini: cosa fare?

di Danilo Sciuto

Pubblicato il 6 dicembre 2021



Come si sana l'omesso o tardivo invio dei Modello Redditi o 770 2021entro la scadenza? Analizziamo i pro ed i contro delle due possibili alternative: la dichiarazione tardiva e la dichiarazione integrativa.

Omesso invio del Modello Redditi e Modello 770 2021: possibili soluzioni e quali sanzioni

omesso invio modello redditi Superate le scadenze del modello Redditi 2021 (30/11) e del modello 770/21 (2/11), chi non è riuscito a inviare i rispettivi dichiarativi ha il problema di come procedere per sanare l’infrazione.

L’istituto del ravvedimento operoso, come è noto, si applica anche alla fattispecie in discorso, a condizione però che la regolarizzazione (ossia l’adempimento e il pagamento della relativa sanzione ridotta) avvengano entro 90 giorni dal termine di scadenza.

La sanzione è pari a 1/10 della sanzione minima, che ammonta ad euro 250, sicchè il costo per il ravvedimento è pari a 25 euro per ciascuna dichiarazione.

Se quindi il contribuente ha omesso di inviare a scadenza il modello Redditi 2021, nonché il modello Irap 2021, dovrà pagare 50 euro.

 

Omesso invio Modello ISA

Per quanto riguarda il modello ISA, la sanzione per la sua omissione deve ritenersi assorbita dall’omissione del modello Redditi (di cui il modello ISA è parte integrante), sicchè non occorre aggiungere nessun altro importo ai 25 euro.

 

Omesso invio Modello 770

Per quanto attiene il modello 770, invece, la sanzione è di 25