Agevolazioni per la costruzione della prima casa

di Nicola Forte

Pubblicato il 7 ottobre 2021



Gli interventi di ristrutturazione e aumento della volumetria dell'immobile danno diritto alle agevolazioni prima casa?
Il Fisco esamina il caso dei contratti di appalto misti. Quali sono le condizioni per l'ottenimento delle agevolazioni?

Le agevolazioni prima casa per interventi di ristrutturazione e aumento volumetria dell'immobile

Gli interventi misti di ristrutturazione e incremento di volumetria possono consentire alla persona fisica appaltante, di fruire delle agevolazioni per la costruzione della prima casa.

Tuttavia, se l’incremento di volumetria è “eccessivo”, non sarà possibile fruire delle disposizioni agevolative.

Le indicazioni sono state fornite dall’Agenzia delle entrate.

L’interpretazione non è però condivisibile.

Il problema riguarda i contratti di appalto c.d. misti, che comprendono sia la ristrutturazione dell’edificio esistente, sia l’ampliamento di volumetria.

 

Il problema dei contratti di appalto misti

In questo caso non è applicabile l’aliquota del 4% all’intero corrispettivo dell’appalto, in quanto l’int