Riammissione al lavoro dopo la malattia da Covid-19

di Antonella Madia

Pubblicato il 27 aprile 2021



Come gestire la trascorsa positività di un dipendente? Le casistiche cambiano a seconda della circostanza, motivo per cui il Ministero della Salute ha fornito istruzioni riguardo agli adempimenti da tenere a mente prima di riammettere in servizio il lavoratore che si sia negativizzato.

La riammissione al lavoro dopo il Covid-19: premessa

riammissione lavoro dopo covidIl Ministero della Salute ha fornito indicazioni per la riammissione in servizio dei lavoratori a seguito di malattia per Covid, specificando anche qual è la certificazione che tale lavoratore deve produrre al fine di poter essere riammesso sul luogo di lavoro.

In particolare, il Ministero del Lavoro specifica diverse circostanze, tenendo conto della tipologia di malattia contratta da parte del lavoratore. Vediamo meglio.

 

NdR: Potrebbe interessarti anche...

Malattia da Covid-19: come devono comportarsi datore di lavoro e lavoratore

Vaccino Covid-19 e tutela dei luoghi di lavoro

 

Lavoratori positivi con sintomi gravi

Nel caso di lavoratori positivi che abbiano subito gravi sintomi oppure ancora il ricovero, considerate le ripercussioni che il virus potrebbe aver avuto sulla loro salute, al fine di poter essere riammessi sul luogo di lavoro è necessario:

  1. presentare una certificazione di avvenuta negativizzazione;
     
  2. effettuare la visita m