I distacchi di personale ai fini IVA: gli effetti della giurisprudenza comunitaria sulle controversie in corso

di Nicola Forte

Pubblicato il 16 aprile 2021



La Cassazione si è espressa in merito ai distacchi di personale e al relativo diritto alla detrazione IVA. Esploriamo il contrasto fra disciplina italiana e comunitaria.

Dopo che la Corte di Giustizia UE ha riconosciuto il contrasto dell’art. 8, comma 35 della L. n. 67/1988 e dell’art. 30 del D.Lgs n. 276/2003, con la disciplina unionale, secondo cui sarebbero imponibili ai fini Iva i distacchi di personale, la questione è stata esaminata da quattro ordinanze della Corte di Cassazione.

In tale ipotesi, però, le controversie riguardavano il diritto alla detrazione dell’Iva riguardante i distacchi imponibili.

 

Puoi approfondire l'argomento anche nell'articolo: Il regime impositivo IVA in caso di distacco del personale

 

La disciplina Iva dei distacchi di personale: la normativa “domestica”

distacchi di personale ivaL’art. 8, comma 35, della legge n. 67/1988 ha previsto che:

“Non sono da intendere rilevanti agli effetti dell’Iva i prestiti e i distacchi di personale a fronte dei quali è versato solo il rimborso del relativo costo”.

La