Contratti di solidarietà: tempo fino al 10 dicembre per la domanda di sgravio contributivo

C’è tempo fino al 10 dicembre per l’invio della domanda di decontribuzione per contratti di solidarietà: lo ricorda il Ministero del Lavoro, il quale specifica come quest’anno, rispetto al passato, si prevedono novità riguardo alle modalità di accesso alla domanda telematica, che potrà essere effettuato solamente se si è in possesso di identità digitale SPID e non più con le credenziali Cliclavoro.

Contratti di solidarietà e domanda di accesso alla riduzione contributiva: premessa

contratti solidarietà domanda sgravio contributivoSi avvicina l’arco di tempo entro il quale è possibile accedere alla domanda di riduzione contributiva per le aziende che hanno in essere contratti di solidarietà: lo ricorda anche il Ministero del Lavoro con una apposita comunicazione sul proprio sito istituzionale. Lo sgravio contributivo in esame discende da quanto previsto dal Decreto Interministeriale n. 2 del 27 settembre 2017, in forza dell’art. 6, comma 4, D.L. n. 510/96, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 608/96, in favore delle imprese che stipulano o hanno in corso contratti di solidarietà.

Lo sgravio è pari al 35% della contribuzione a carico del datore di lavoro, dovuta per i lavoratori interessati a una riduzione dell’orario di lavoro superiore al 20% per contratto di solidarietà.

La domanda potrà essere inviata infatti solamente dal 30 novembre al 10 dicembre 2020, e potrà essere compilata solamente online seguendo l’applicativo web sgravicdsonline, disponibile nella sezione “decontribuzione per contratti di solidarietà industriali”.

Da quest’anno inoltre è presente un’ulteriore novità: infatti, a partire dal 2 novembre 2020 l’accesso all’applicativo sarà disponibile solamente con le credenziali del sistema pubblico di identità digitale SPID.

(Per approfondire leggi “INPS: istruzioni sugli sgravi spettanti per i contratti di solidarietà”)

 

Istruzioni e requisiti per l’accesso alla domanda

Le istruzioni per la compilazione online della domanda sono pervenute nel 2019 con la Circolare n. 17 del 3 ottobre 2019 del Ministero del Lavoro, con la quale il dicastero ha stabilito le regole per l’accesso alla domanda, in un’ottica di semplificazione delle modalità procedurali precedenti che prevedevano un invio tramite PEC della domanda firmata.

Bisogna ricordare inoltre un altro documento di prassi, ossia la Circolare del Ministero del Lavoro n. 18 del 22 novembre 2017, la quale specifica le condizioni per l’accesso alla decontribuzione nel caso di contratti di solidarietà.

Tale strumento è infatti accessibile per quelle imprese che al 30 novembre di ogni anno di riferimento:

  1. abbiano stipulato un contratto di solidarietà;
     
  2. ovvero che nel corso del secondo semestre nell’anno precedente abbiano avuto in corso un contratto di solidarietà.

Si ricorda che la domanda di sgravio è inammissibile se si ha già beneficiato, da parte della stessa azienda e per la medesima unità produttiva, della riduzione contributiva per ventiquattro mesi nel quinquennio mobile.

 

Nuova modalità di invio e di accesso al sito

Rispetto alla Circolare n. 18/2017 è differente ora la modalità di invio: infatti sarà possibile inoltrare la domanda solamente con l’apposito applicativo web “sgravicdsonline” del sito www.lavoro.gov.it, sezione “strumenti e servizi”, accessibile esclusivamente tra il 30 novembre e il 10 dicembre 2020, effettuando l’accesso con le credenziali SPID (e non più quindi con le credenziali Cliclavoro).

 

La domanda

L’azienda all’interno della domanda telematica dovrà inserire alcuni dati, necessari per l’ottenimento dello sgravio, ossia:

  • l’importo della riduzione contributiva richiesta;
     
  • il codice pratica della domanda di integrazione salariale per CdS presentata su “cigsonline”;
     
  • l’elenco dei lavoratori interessati e la percentuale di riduzione applicata per ciascuno di essi.

Le specifiche istruzioni per la compilazione possono anche essere rinvenute sul sito del Ministero del Lavoro, sezione Temi e priorità > Ammortizzatori sociali > Focus on > Decontribuzione contratti di solidarietà industriali.

A seguito della compilazione, il sistema genererà un modulo di istanza compilato e uno specifico codice comunicazione; tale modulo dovrà essere firmato digitalmente e presentato sull’apposito applicativo online.

Le domande comunque saranno istruite…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it