Approvazione dei bilanci a 180 giorni e possibilità di versare le imposte il 31 luglio: casi pratici

di Giancarlo Modolo

Pubblicato il 22 luglio 2020



Approfondiamo il tema delle proroghe relative ai bilanci chiusi al 31/12/2019: le società che hanno approvato il bilancio entro i 180 giorni - diciamo ad esempio il 28/6/2020 - possono versare le imposte relative a fine luglio senza maggiorazioni.

versamento saldo acconto ires

Versamento imposte per i soggetti IRES: le nuove scadenze

Il giorno 20 luglio 2020, costituente la proroga disposta dal DPCM 27 giugno 2020, si è concluso senza l’ulteriore auspicata proroga per il versamento di saldo e acconto da parte dei soggetti IRES.

Detta proroga, però, si era resa operativa dal punto di vista oggettivo, ai:

  • soggetti che esercitano un’attività esclusiva o prevalente per la quale sono stati validati gli Isa-indici sintetici di affidabilità fiscale, con ricavi o compensi di entità non superiore a € 5.164.569;
     
  • contribuenti forfetari e a quelli cosiddetti “minimi”;
     
  • soggetti che partecipano, ex artt. 5, 115 e 116 del Tuir, a società, associazioni o imprese "trasparenti" che soddisfano i requisiti predetti (soci di società di persone o associati di studi professionali o società a responsabilità limitata in trasparenza fiscale; collaboratori dell’impresa familiare; ecc.);

oltre ai soggetti che procedono a determinare il reddito imponibile con di criteri forfetari, mentre, come regola, per quanto riguarda i contribuenti:

  • imprenditori agricoli titolari esclusivamente di reddito agrario;
     
  • persone fisiche “private”;
     
  • soggetti Isa che hanno conseguito ricavi o compensi di ammontare superiore a € 5.164.569;
     
  • soggetti per i quali l'attività posta in essere in modo prevalente non risulta interessata dagli Isa;

il termine per procedere al versamento delle imposte, con possibilità di rateazione, è quello "ordinario" entro il 30 giugno 2020 o entro i 30 giorni successivi