Dal 1° luglio nuovo fringe benefit per le auto ad uso promiscuo

Dal 1° luglio decorrono le nuove regole introdotte dalla legge di bilancio 2020 sulla tassazione del fringe benefit per le autovetture aziendali date in uso promiscuo al dipendente.
Le nuove norme prevedono una tassazione del fringe benefit non più fissa dal 30% e che varia sulla base del grado d’inquinamento dell’auto calcolato sulla base dell’anidride carbonica prodotta.

fringe benefit auto aziendale uso promiscuoFringe benefit auto ad uso promiscuo del dipendente

L’uso dell’auto aziendale per finalità miste, personali ed aziendali, ossia ad uso promiscuo, origina un cosiddetto fringe benefit, vale a dire una retribuzione in natura da valorizzare opportunamente e sottoporre a tassazione in capo al dipendente/amministratore che ne beneficia.

 

Contratti stipulati fino al 30.06.2020

In base a quanto previsto dall’art. 51, comma 4, lett. a), TUIR, per i contratti stipulati fino al 30.06.02020 il valore imponibile è determinato assumendo il 30% dell’importo corrispondente ad una percorrenza convenzionale annua di 15mila chilometri, calcolato sulla base del costo chilometrico stabilito dalle tabelle ACI, al netto di quanto eventualmente trattenuto al dipendente.

Fringe benefit dipendente = 30% (costo km. tabella ACI X 15.000 km) – importo trattenuto al dipendente

 

Contratti stipulati dal 01.07.2020

Per i contratti stipulati dal 01.07.2020 si applica la nuova versione modificata dalla legge di bilancio 2020 dell’art. 51, co. 4, lett. a), TUIR il quale prevede che per i veicoli di nuova immatricolazione con valori di emissione di anidride carbonica (espresso in grammi per km di percorrenza) il fringe benefit da tassare varia secondo le seguenti percentuali.

Limite di emissione di anidride carbonica dell’auto

Fringe benefit

Tassazione

Calcolo

60 g/Km

25%

percorrenza convenzionale annua di 15mila chilometri, calcolato sulla base del costo chilometrico stabilito dalle tabelle ACI

160 g/Km

30%

190 g/Km

40%

(50% dal 2021)

Superiore a 190 g/Km

50%

(60% dal 2021)

 

All’importo sopra calcolato si continua a sottrarre quanto eventualmente trattenuto al dipendente.


ESEMPIO

Periodo di utilizzo 01.01 – 31.12

Costo Km tabelle Aci 0,6065

Fringe benefit: € 0,6065 x 15.000 Km = € 9.097,50

Per i contratti stipulati fino al 30.06.2020 viene tassato in busta paga il 30% di € 9.097,50 = € 2.729,25

Per i contratti stipulati a partire dal 1.7.2020 a seguito delle modifiche previste dalla bozza della legge di bilancio in busta paga del dipendente confluirà un fringe benefit da tassare pari a euro:

  • 2.274,38 (25% di 9.097,50) per le auto con emissioni fino a 60 g/Km;
  • 2.729,26 (30% di 9.097,50) per le auto con emissioni fino da 60 g/Km a 160 g/Km;
  • 3.639,02 (40% di 9.097,50) per le auto con emissioni fino da 160 g/Km a 190 g/Km;
  • 4.548,78 (50% di 9.097,50) per le auto con emissioni superiori da 190 g/km.

Fringe benefit auto: la stipula del contratto

Le nuove percentuali di imponibilità si applicano per:

  • veicoli di nuova immatricolazione;
  • contratti stipulati a decorrere dal 1° luglio 2020.

Per quanto riguarda la decorrenza ci sono ancora molti dubbi da sciogliere. In particolare non si sa se si deve fare riferimento a:

  1. al momento di assegnazione dell’auto al dipendente quindi ai veicoli concessi in uso promiscuo con contratti di assegnazione stipulati dal 1° luglio 2020;
     
  2. al momento dell’acquisto dell’auto da parte del datore di lavoro quindi ai veicoli concessi in uso promiscuo con contratti di acquisto dell’auto stipulati dal 1° luglio 2020.

Nel silenzio della prassi dell’amministrazione finanziaria la soluzione più corretta sembrerebbe la sub b) con conseguenza che tutti i veicoli immatricolati fino al 30 giugno 2020 continueranno a usare il vecchio criterio di determinazione a prescindere dalla stipula del contratto di assegnazione.

 

A cura di Devis Nucibella

Martedì 30 giugno 2020

 

Per proseguire nella lettura dell’articolo apri il pdf qui sotto

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it