Agricoltura: esonero contributivo per nuove iscrizioni

di Antonella Madia

Pubblicato il 24 giugno 2020

L’INPS illustra il procedimento d’accesso allo sgravio contributivo biennale per gli imprenditori agricoli e coltivatori diretti con età inferiore a quaranta anni, i quali decidono di iniziare una nuova attività agricola nell’anno 2020.

agricoltura esonero contributivoEsonero contributivo settore agricoltura: premessa

La Legge n. 160 del 27 dicembre 2019 (Legge di Bilancio 2020), ha introdotto con l’art.1, comma 503, un incentivo per l’occupazione in agricoltura, con un esonero di tipo contributivo per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli con età inferiore ai quaranta anni che si iscrivono alla previdenza agricola tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020; l’esonero stabilito è del 100% dei contributi previsti, per un periodo massimo di 24 mesi.

Su tale tema interviene ora anche l’Istituto Previdenziale con la Circolare n. 72 del 9 giugno 2020 al fine di fornire istruzioni operative e contabili per la gestione di tale esonero.

 

Chi può accedervi

I soggetti destinatari della misura sono:

  • i CD, ossia i coltivatori diretti;
     
  • e gli IAP, vale a dire gli imprenditori agri