Il secondo o unico acconto imposte dirette: il ricalcolo per il 2019

di Devis Nucibella

Pubblicato il 13 novembre 2019



Il 2 dicembre (30 novembre cade di sabato) scade il termine per il pagamento del secondo (o unico in certi casi) acconto delle imposte dirette 2019.
Il D.L. 124/2019 ha introdotto alcune novità circa il calcolo di quanto dovuto dai contribuenti soggetti agli ISA e dai forfetari. In particolare per il 2019 l’acconto sarà pari al 90% di cui il 40% eventualmente già versato e 50% che rimane da versare. A partire dal 2020 l’acconto tornerà ad essere pari al 100% ma le due rate saranno uguali (50% ciascuna).

secondo o unico acconto imposte dirette D.L. 124/2019Di seguito una breve introduzione all'approfondimento dedicato al calcolo dell'acconto delle imposte dirette in scadenza al 2 dicembre 2019. L'intero approfondimento è disponibile in PDF a fondo pagina.

 

Il secondo o unico acconto imposte dirette: i termini di pagamento

 

Le persone fisiche (es.: imprenditori, commercianti e professionisti) e le società di persone e soggetti a esse equiparati (es.: società in nome collettivo, società in accomandita semplice, associazioni fra artisti e professionisti), devono procedere al versamento delle somme dovute a titolo di seconda o unica rata di acconto imposte dirette per il periodo d’imposta 2019 entro il 2 dicembre 2019 (il 30 novembre cade di sabato).

Entro lo stesso termine, sono tenuti al versamento della seconda o unica rata degli acconti Ires e Irap per l’anno 2019, anche i soggetti Ires (