Istruzioni ISA 2019 Quadro F - dal Rigo F01 a F19

Ecco la prima parte delle istruzioni di compilazione del Quadro F degli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale 2019: in particolare, vediamo come si compilano i righi da F01 a F19.
In questa prima parte puntiamo il mouse su alcuni righi critici e di difficile compilazione: gli Ulteriori Componenti Positivi per migliorare il profilo di affidabilità; le Rimanenze iniziali e finali, il caso di Beni Distrutti o rubati; gli altri costi per servizi

Premessa

ISA 2019 istruzioni quadro FIl software per la compilazione degli ISA e le previsioni inerenti il regime premiale sono state pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate e, quindi, ora si può cominciare a compilare i questionari ed importare gli ulteriori dati necessari per l’elaborazione dell’indice di affidabilità messi a disposizione nel cassetto fiscale del contribuente.

Si può notare, però, che anche il quadro contabile degli studi di settore ha subito delle lievi modifiche. È stata tolta l’area straordinaria, il maxi e iper ammortamento non va esposto nel rigo degli ammortamenti ma in F24 degli altri componenti negativi. Pertanto risulta interessante capire dove imputare gli elementi.

Vediamo ora in estrema sintesi i dati contabili da riportare nei singoli righi del quadro contabile F dedicato alle imprese.

 

 

Istruzioni alla compilazione del Quadro F – Elementi contabili
ISA 2019 (Anno d’imposta 2018)
Dal Rigo F01 al Rigo F19

 

Indice rapido:

 

 

 

Rigo F01
Ricavi di cui ai commi 1 (Lett. a) e b)) e 2 dell’articolo 85 del TUIR (esclusi aggi o ricavi fissi)

 

L’ammontare dei ricavi di cui alle lett. a) e b) del comma 1 dell’art. 85 del TUIR:

  • corrispettivi di cessioni di beni e delle prestazioni di servizi alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività dell’impresa;
  • corrispettivi delle cessioni di materie prime e sus­sidiarie, di semilavorati e di altri beni mobili, esclusi quelli strumentali, acquistati o prodotti per essere impiegati nella produzione;
  • valore normale dei predetti beni destinati al consumo personale o familiare dell’imprenditore, oppure assegnati ai soci, o destinati a finalità estranee all’esercizio dell’impresa.

 

Salvo quanto previsto nelle specifiche “ATTENZIONI” di seguito riportate (per l’ISA AG72U si veda anche quella specifica relativa al rigo F02), per la compilazione del presente rigo non si deve tenere conto, invece:

  • dei ricavi derivanti dall’affitto di un ramo d’azienda;
  • dei ricavi delle attività per le quali si percepiscono aggi o ricavi fissi, che vanno indicati nel rigo F08 alle cui istruzioni si rimanda;
  • delle indennità conseguite a titolo di risarcimento, anche in forma assicurativa, per la perdita o il danneggiamento di beni da cui originano ri­cavi, che vanno indicate nel rigo F02.

 

Non vanno inoltre indicati gli altri componenti positivi che concorrono a formare il reddito, compresi i proventi conseguiti in sostituzione di redditi derivanti dall’esercizio di attività di impresa e le indennità conseguite, anche in forma assicurativa, per il risarcimento dei danni consi­stenti nella perdita dei citati redditi (da indicare nel rigo F05), con l’esclusione dei danni dipendenti da invalidità permanente o da morte.

 


NB

I soggetti che presentano il modello AG40U devono indicare, nel presente rigo F01, anche i ricavi derivanti dall’affitto di azienda o di ramo d’azienda.

NB

I soggetti che presentano il modello AG93U devono indicare nel presente rigo F01 i proventi derivanti dalle royalties (di cui al punto 3 delle istruzioni relative al rigo F05) qualora costituiscano proventi derivanti dalla gestione caratteristica dell’impresa.


 

Rigo F02
Altri proventi considerati ricavi

 

L’ammontare degli altri proventi considerati ricavi, diversi da quelli di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del comma 1 dell’articolo 85 del TUIR, riportando anche al campo 2 quelli di cui alla lett. f) del citato comma 1 dell’articolo 85 (indennità conseguite a titolo di risarcimento, anche in forma assicurativa, per la perdita o il danneggiamento di beni da cui originano ricavi).

 


NB

I soggetti che presentano il modello AG40U devono indicare, nel presente rigo F02, anche i redditi…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it