Riduzione dei Premi INAIL 2019: misura e ambito di applicazione

La riduzione del premio INAIL di cui alla L. n. 147/2013 continua a essere valida per specifici settori per i quali la revisione delle tariffe non è ancora avvenuta.

Tra questi soggetti rientrano il comparto scuole, quello delle lavorazioni soggette a raggi X o a sostanze radioattive, ma anche per il settore agricolo, con riferimento alle lavorazioni soggette a contribuzione unificata INPS.

Per quest’anno la riduzione è fissata così al 15,24%, come chiarito anche da una recente Circolare INAIL .

Il rinnovamento delle Tariffe INAIL 2019 e la riduzione prevista dalla L. n. 147/2013

Tariffe INAIL

 

La L. n. 147/2013, articolo 1, comma 128, ha previsto che a partire dal 1° gennaio 2014 sia stabilita la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, con riferimento ai premi e contributi oggetto di riduzione.

A sua volta, il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 22 aprile 2014, è andato a ridefinire le specifiche modalità di applicazione, con riduzione della percentuale, per l’anno 2014.

La vicenda si è poi ulteriormente evoluta con quanto previsto dal Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 9 novembre 2016, e con la conseguente Determinazione del presidente dell’INAIL n. 307/2016, contenente le modalità applicative con il calcolo della riduzione dei premi e contributi assicurativi per gli anni 2017-2018-2019, così come gli indici di gravità medi facenti riferimento al suddetto triennio.

Infine, il 27 febbraio 2019 è stato approvato il Decreto di approvazione della Determinazione previdenziale INAIL del 2 ottobre 2018 n. 385, con il quale si sono andate a definire le nuove tariffe ordinarie per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, comprensive delle relative modalità di applicazione.

Con tale atto sono state successivamente approvate le nuove tariffe per i titolari di aziende artigiane, per i soci di società tra artigiani lavoratori e per i familiari coadiuvanti del titolare, oltre che per la nuova tariffa del settore navigazione.

Con l’approvazione di tali novità, i tassi da poco introdotti assorbono la riduzione finora applicata grazie alla normativa citata; così la riduzione suddetta a partire dal 1° gennaio 2019 non trova più applicazione con riferimento ai premi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni professionali dei lavoratori con contratto somministrazione, in quanto per tali soggetti i premi sono determinati in relazione ai tassi medi stabiliti nella nuova tariffa dei premi per l’attività svolta dall’impresa utilizzatrice, nella quale sono inquadrate chiaramente anche le lavorazioni svolte dei lavoratori temporanei.

 

Riduzione percentuale dei premi INAIL: in quali casi si può ancora applicare

 

La riduzione di cui alla L. n. 147/2013 comporta una diminuzione dei contributi e premi dovuti per particolari tipologie di settore, i quali normalmente sarebbero determinati ai sensi del D.P.R. n. 1124/1965 (“Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali”).

Poiché per specifici settori non si è ancora proceduto alla revisione delle tariffe, l’INAIL è quindi intervenuta con la Circolare n. 21 del 4 luglio 2019 per fornire chiarimenti proprio sulla riduzione prevista dalla L. n. 147/2013.

La riduzione di cui alla L. n. 147/2013 continuerà dunque ad applicarsi ai settori e alle gestioni per le quali il procedimento di revisione non è ancora stato completato, ossia per i premi speciali anticipati per i seguenti settori:

  • scuole;
  • pescatori, frantoi, facchini, barocciai, vetturini, ippotrasportatori;
  • settori a rischio malattie e lesioni causate dall’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive di cui alla L. n. 93 del 1958;

La riduzione si applica comunque anche alla gestione agricoltura, quando i relativi contributi sono applicati in forma unificata dall’INPS.

 

Riduzione percentuale dei premi INAIL: fissata al 15,24% per il 2019

 

Dopo aver indicato l’ambito applicativo della disposizione in oggetto, è così possibile specificare qual è la misura della riduzione percentuale per l’anno 2019 e quali sono gli specifici criteri di applicazione della medesima.

La riduzione di cui all’articolo 1, comma 128, L. n. 147/2013, per l’anno 2019 è fissata in misura…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it