Consulenza finanziaria: per l'indipendente scatta l’IVA al 22 per cento

consulenza investimentiIl servizio di consulenza in materia di investimenti non è sempre riconducibile ad una prestazione di mediazione, intermediazione e mandato esenti IVA, ma lo è soltanto se sia ravvisabile un intervento del consulente nella conclusione del contratto tra il cliente/potenziale investitore e la parte che promuove/emette i titoli.

In caso contrario a tale attività di consulenza torna applicabile il regime di imponibilità IVA.

Con Risoluzione n. 38/E del 15 maggio 2018 l’Amministrazione Finanziaria, dopo aver ripercorso sinteticamente l’evoluzione normativa e giurisprudenziale in materia, condivide l’interpretazione fornita dal Comitato consultivo IVA, delimitando la riconducibilità del servizio di consulenza in materia di investimenti fornito da una società alla nozione di attività di intermediazione (i.e. negoziazione) esente da valutare nel caso concreto.

NOZIONE DI CONSULENZA FINANZIARIA

L’art. 1, comma 5, lett. f) del D.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, recante il “Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria” prevede che la consulenza finanziaria in materia di investimenti consiste nella prestazione di raccomandazioni personalizzate a un cliente (potenziale investitore), dietro sua richiesta o per iniziativa del prestatore del servizio, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario.

Secondo tale definizione, gli elementi che caratterizzano detto servizio sono:

– la personalizzazione: la raccomandazione è presentata dall’intermediario come adatta al cliente ovvero basata sulle sue caratteristiche personali;

– l’oggetto: la raccomandazione deve riguardare uno specifico strumento finanziario.

R.M. n. 38/E/18

QUESITO

Una società di intermediazione mobiliare – autorizzata a svolgere sia il servizio di gestione di portafogli sia il servizio di consulenza in materia di investimenti senza detenzione delle disponibilità liquide – rappresentava che, nell’ambito del servizio di consulenza in materia di investimenti, assumeva una posizione di assoluta indipendenza rispetto a qualsiasi altra realtà finanziaria coinvolta (ad esempio, banche, gestori, ecc.).

In particolare, l’ente:

  1. non distribuiva strumenti finanziari propri,
  2. non percepiva alcuna retrocessione dalle banche depositarie o da altri operatori finanziari, soggetti terzi rispetto ad ALFA ed al servizio offerto.

La società istante chiedeva quindi chiarimenti in merito al regime IVA del servizio di consulenza in materia di investimenti alla luce dell’evoluzione della giurisprudenza della Corte di Giustizia UE e dell’orientamento espresso sull’argomento dal Comitato IVA nel Working Paper n. 849 del 22 aprile 2015.

SOLUZIONE INTERPRETATIVA PROSPETTATA DAL CONTRIBUENTE

Secondo l’elaborazione tecnica della società di intermediazione il servizio di consulenza in materia di investimenti fornito direttamente ai clienti investitori ricadeva nel regime di imponibile ad IVA.

In virtù delle caratteristiche con le quali il servizio in argomento veniva offerto e, in particolare, in virtù della posizione di indipendenza e di terzietà di ALFA rispetto agli strumenti finanziari cui si riferivano le raccomandazioni personalizzate, la società istante ha ritenuto, che detto servizio non fosse inquadrabile nell’ambito delle prestazioni di mediazione, intermediazione e mandato che, in base ai chiarimenti forniti con la risoluzione 4 agosto 2008, n. 343, sono esenti da IVA ai sensi dell’art. 10, comma 1, n. 4) e n. 9), del D.P.R. n. 633 del 1972.

Ciò in considerazione dell’orientamento espresso dalla Corte di Giustizia UE nella sentenza 7 marzo 2013, causa C-275/11, in base al quale “i servizi di consulenza giuridica forniti a persone fisiche o giuridiche che investono direttamente il loro denaro in titoli sono invece soggetti ad IVA” ([1]).

LA RISPOSTA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

In primo luogo, il documento di prassi ha ripercorso, sinteticamente,…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it