Redditi Persone Fisiche 2018: la struttura del quadro RP oneri e spese detraibili

Il quadro RP – oneri e spese – del modello redditi persone fisiche 2018 è destinato all’indicazione di specifici oneri che, a seconda dei casi, possono essere fatti valere nella dichiarazione in due diversi modi: come oneri detraibili o oneri deducibili dal reddito. Vediamo, pertanto, di analizzare la struttura del quadro che è certamente tra quelli più utilizzati nel modello redditi 2018.

Il quadro RP del modello redditi persone fisiche 2018, è destinato all’indicazione di specifici oneri che, a seconda dei casi, possono essere fatti valere nella dichiarazione in due diversi modi:
• alcuni (oneri detraibili) consentono di detrarre dall’imposta una percentuale della spesa sostenuta;
• altri (oneri deducibili) permettono di ridurre il reddito imponibile su cui si calcola l’imposta lorda.
Si ricorda che alcuni oneri e spese sono ammessi in detrazione o in deduzione anche se sono stati sostenuti per i familiari.

Cosa sono le detrazioni di imposta

Alcune spese, come ad esempio quelle sostenute per motivi di salute, per l’istruzione o per gli interessi sul mutuo dell’abitazione, possono essere utilizzate per diminuire l’imposta da pagare. In questo caso si parla di detrazioni. La misura di queste agevolazioni varia a seconda del tipo di spesa (19 per cento per le spese sanitarie, 50 per cento per le spese di ristrutturazione edilizia, ecc.). In caso di incapienza, cioè quando l’imposta dovuta è inferiore alle detrazioni alle quali si ha diritto, la parte di detrazione che supera l’imposta non può essere rimborsata. Esiste un’eccezione per le detrazioni sui canoni di locazione, per le quali, in alcuni casi, si può avere il rimborso.

A proposito di detrazioni leggi anche:

Detrazione di alcune prestazioni mediche e non, un poco “particolari” e, a volte, oscure

Cosa è la deduzione di imposta

Una serie di spese, come per esempio i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e volontari o le erogazioni liberali in favore degli enti non profit, possono ridurre il reddito complessivo su cui calcolare l’imposta dovuta. In questo caso si parla di deduzioni fiscali dal reddito.

La struttura del quadro RP

Il quadro RP è composto dalle seguenti sezioni:
• Sezione I, spese per le quali spetta la detrazione del 19 per cento e del 26 per cento;
• Sezione II, spese e oneri per i quali spetta la deduzione dal reddito complessivo;
• Sezione III (A e B), spese per le quali spetta la detrazione d’imposta (interventi di recupero del patrimonio edilizio) per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e per misure antisismiche e (Sezione III C) detrazione del 50 per cento per l’acquisto di mobili relativi a immobili ristrutturati, giovani coppie e IVA per acquisto abitazione classe A o B;
• Sezione IV, spese per le quali spetta la detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti;
• Sezione V, dati per fruire di detrazioni per canoni di locazione e di canoni di affitto di terreni agricoli a giovani agricoltori;
• Sezione VI, dati per fruire di altre detrazioni (spese per investimenti in start up, spese per il mantenimento dei cani guida, per le borse di studio riconosciute dalle Regioni o dalle Province autonome, per le donazioni all’ente Ospedaliero ”Ospedali Galliera di Genova”).

Gli oneri detraibili da indicare nel modello

Le spese che danno diritto alla detrazione del 19 per cento (da indicare nella sezione I del quadro RP) sono:
a) Spese sostenute dal contribuente nell’interesse proprio o dei familiari fiscalmente a carico:
• spese sanitarie (rigo RP1 col. 2);
• spese per i mezzi necessari per l’accompagnamento, la deambulazione, la locomozione, il sollevamento e i sussidi tecnici informatici dei disabili (rigo RP3);
• spese per l’acquisto e la riparazione di veicoli per disabili (rigo RP4);
• spese per l’acquisto di cani guida (rigo RP5);
• spese di istruzione per la…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it