Abrogato lo split payment per i professionisti: le implicazioni pratiche

di Federico Gavioli

Pubblicato il 24 luglio 2018

Con il decreto legge n. 87/2018, meglio conosciuto come "Decreto Dignità", sono state introdotte molte novità tra le quali va evidenziata anche quella che prevede l’abolizione del meccanismo della scissione dei pagamenti, split payment, per le prestazioni di servizi rese alle pubbliche amministrazioni i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte (in sostanza, i compensi dei professionisti)

Il “decreto dignità” prevede l’abolizione del meccanismo della scissione dei pagamenti, split payment, per le prestazioni di servizi rese alle pubbliche amministrazioni i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla font.

***

Con il decreto legge n. 87/2018, pubblicato sulla G.U. n.161, del 13 luglio 2018, dal titolo “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese”, meglio conosciuto come il “decreto dignità” sono state introdotte dall’esecutivo