Lavoro lecito nelle more del rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari

di Antonella Madia

Pubblicato il 26 maggio 2018



L’Ispettorato Nazionale nei giorni scorsi in una nota congiunta con il Ministero del Lavoro ha chiarito la possibilità di svolgere attività di lavoro per i soggetti che, seppur abbiano già effettuato richiesta di nulla osta per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari, non ne siano ancora materialmente in possesso. La legittimazione di tale comportamento risiederebbe nella normativa prevista la quale pur non facendo esplicito riferimento al permesso per motivi familiari, può essere esteso anche a tale ultima casistica

L’Ispettorato Nazionale nei giorni scorsi in una nota congiunta con il Ministero del Lavoro ha chiarito la possibilità di svolgere attività di lavoro per i soggetti che seppur abbiano già effettuato richiesta nulla osta per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari, non ne siano ancora materialmente in possesso. La legittimazione di tale comportamento risiederebbe nella normativa prevista all’art. 5, comma 9-bis, TUI, il quale pur non facendo esplicito riferimento al permesso per motivi familiari, può essere esteso anche a tale ultima casistica.

Paragrafo

È possibile per un cittadino straniero lavorare in Italia senza il permesso di soggiorno? La risposta è no nella maggior parte dei casi, salvo alcune specifiche eccezioni. Una di tali eccezioni è stata portata all’attenzione da parte dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, che unitamente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha diramato