Cessione di carburante e fatturazione elettronica

A pochi mesi dall’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica relativamente le cessioni di benzina o gasolio destinati all’autotrazione, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato lo scorso 30 aprile la Circolare n. 8/E, con la quale ha fornito numerosi chiarimenti sulle novità in tema di cessione di carburanti e sulle relative modalità di fatturazione.
Come previsto dalla Legge di Bilancio 2018, a partire dal 1° luglio 2018, la cessione di benzina o gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori dovrà necessariamente essere documentata con l’emissione di fattura elettronica.
L’anticipazione dell’obbligo di fatturazione elettronica al 1° luglio 2018 non riguarda invece le cessioni di carburanti per finalità diverse da quelle per autotrazione quali a titolo esemplificativo per motori che fanno parte di gruppi elettrogeni, impianti di riscaldamento, attrezzi vari, utensili da giardinaggio: in questi casi la spesa potrà essere documentata con le modalità finora in uso ovvero anche mediante l’emissione di fattura elettronica.
Il contenuto della fatturazione elettronica dovrà riportare le medesime informazioni contenute nella fattura cartacea prescritte dagli articoli 21 e 21–bis del Decreto IVA.
Nella Circolare n. 8/E in commento, viene osservato che, con specifico riferimento ai carburanti, tra gli elementi individuati come obbligatori da indicare in fattura, non figura, ad esempio, la targa o altro estremo identificativo del veicolo al quale sono destinati i rifornimenti (casa costruttrice, modello, ecc.), come invece attualmente è richiesto in sede di compilazione della scheda carburante.
Ovviamente non è fatto divieto, di richiedere comunque l’inserimento di dati non obbligatori nella fattura elettronica così da permettere al cessionario di ricondurre la fattura ad un determinato veicolo, ai fini della corretta deducibilità dell’onere sostenuto.
Nel caso in cui un soggetto passivo di imposta acquisti presso un impianto stradale di distribuzione, oltre al carburante per autotrazione, altri servizi quali il lavaggio del veicolo o pezzi sostitutivi quali i tergicristalli o le catene da neve, qualora venga emesso un solo documento a fronte della complessità degli acquisti fatti, la fattura dovrà essere elettronica.
QUESTO ARTICOLO E' TRATTO DALLA NOSTRA CIRCOLARE SETTIMANALE
La Circolare n. 8/E conferma che le novità applicabili dal prossimo 1° luglio 2018 non precludono la possibilità di emettere fattura differita nell’ambito delle cessioni dei carburanti qualora le stesse siano accompagnate da documento di trasporto o da altro documento idoneo all’identificazione dei soggetti fra i quali è effettuata l’operazione ai sensi del D.P.R. n. 472/96.
Conseguentemente, anche nell’ambito delle cessioni di carburanti, qualora dette cessioni siano accompagnante da un documento, analogico o informatico, in cui siano riportate la data, le generalità del cedente, del cessionario e dell’eventuale incaricato del trasporto, nonché la descrizione della natura, della qualità e della quantità dei beni ceduti (articolo 1, comma 3, del D.P.R. n. 472/96), sarà possibile emettere un’unica fattura, entro il 15 del mese successivo, che riepiloghi tutte le operazioni avvenute nel mese precedente tra i medesimi soggetti.
Sempre la Circolare n. 8/E del 30 aprile precisa che non troverà applicazione l’obbligo di emissione della fattura elettronica nei confronti di:
• soggetti che rientrano nel regime di vantaggio (articolo 27, comma 1 e 2 del D.L. 6 luglio 2011, n. 98);
• soggetti che rientrano nel regime forfetario (articolo 1, commi da 54 a 89 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190).
In tema di registrazione delle fatture elettroniche, per le fatture di importo inferiore a euro 300,00 emesse nel…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it