La figura del rappresentante fiscale

di Devis Nucibella

Pubblicato il 28 febbraio 2018

chi è il rappresentante fiscale? In questo articolo di 12 pagine analizziamo: gli obblighi IVA per i soggetti non residenti, l'opzione per l'identificazione diretta, l'opzione per il rappresentate fiscale, gli obblighi del rappresentate fiscale e le sue responsabilità...

Al fine di adempiere agli obblighi previsti dalla normativa IVA in relazione all’effettuazione di operazioni per le quali risultano essere debitori d’imposta, nonché, naturalmente, di esercitare i propri diritti, i soggetti non residenti sono tenuti (in alcuni casi si tratta soltanto di un’opzione), nel caso in cui non possiedano in Italia una stabile organizzazione, a nominare un rappresentante fiscale o, in alternativa, ad identificarsi ai sensi dell’articolo 35-ter, D.P.R. n. 633/1972 nel nostro Paese.

In entrambi i casi, la posizione IVA aperta costituisce soltanto uno strumento per l’adempimento degli obblighi, nonché per l’esercizio dei diritti, da parte del soggetto estero in relazione ad operazioni rese o ricevute nel nostro territorio.

Presupposti Iva

In base all’art. 17, c. 1, D.P.R. 633/72 l’IVA è dovuta dai soggetti che effettuano cessioni di beni e/o prestazioni di servizi imponibili.
Essi devono versarla all’erario, trimestralmente o mensilmente al netto dell