Il modello 770 in scadenza il 31 ottobre – breve guida

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 17 ottobre 2017



anche per il modello 770 (il cui invio scade il prossimo 31 ottobre) proponiamo un'analisi quadro per quadro, con particolare attenzione al nuovo quadro DI, per agevolare la revisione dei dati già imputati ma ancora da verificare

Premessa normativa sul modello 770

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento del 16 gennaio 2017, ha approvato il modello 770/2017, relativo all’anno d’imposta 2016, con le relative istruzioni per la compilazione e in data 15 febbraio 2017 ha approvato le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nella dichiarazione 770/2017.

Successivamente in data 2 maggio 2017 l'Agenzia ha predisposto un ulteriore provvedimento con il quale si è provveduto a correggere alcuni errori materiali che hanno portato alla modifica sia del modello 770/2017, sia delle istruzioni per la compilazione e sia delle specifiche tecniche.

Nota: i sostituti d’imposta tenuti al rilascio della Certificazione Unica, che hanno effettuato ritenute sui redditi erogati, in base a quanto previsto dall’art. 4 del D.P.R. n. 322/1998, sono tenuti a trasmettere all’Agenzia delle entrate il Modello 77 .

Come noto il termine per la trasmissione telematica del modello 770, come disposto dall’articolo 4, comma 3-bis, D.P.R. 322/1998, è previsto per il 31 luglio di ogni anno.

Dal corrente il modello 770 è stato unificato (non vi è più la distinzione tra modello ordinario e semplificato) e la Legge n. 208/2015 ha provveduto a riconoscere un valore dichiarativo ai dati trasmessi con le Certificazioni uniche all'Amministrazione entro la data del 7 marzo equiparandole di fatto ad una parte del modello 770 ufficiale.

Nota: è stato pubblicato sulla G.U. 175 del 28 luglio 2017 il D.P.C.M. 26 luglio 2017, recante il differimento dei termini per la presentazione dei modelli 770/2017 e Unico 2017 al 31 ottobre 2017... ---> segue nel PDF--->

Scarica il documento