Al via la riforma del terzo settore: le principali novità fiscali

di Federico Gavioli

Pubblicato il 6 settembre 2017

è diventata operativa la riforma del terzo settore, che cerca di disegnare una disciplina fiscale organica; analizziamo le principali novità: la definizione di Terzo Settore, le agevolazioni fiscali, tra cui i crediti d'imposta, e la nuova disciplina per deduzioni e detrazioni

copertina video presentazione ct youtubeSecondo quanto previsto dalla legge delega n. 106/2016 il Governo ha provveduto ad approvare il nuovo testo della riforma del terzo settore, compresa la disciplina tributaria ad essi applicabile; tale riforma è stata veicolata nel D.Lgs. 3/7/2017 n. 117, in vigore dal 3 agosto 2017.

*****

E’ stato pubblicato sulla G.U. 179 del 2/8/2017, S.O. n. 43, il D.Lgs. 3/7/2017, n. 117, recante il titolo “Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106”; si tratta di una importante riforma del terzo settore che prevede il riordino e la revisione organica della disciplina relativa agli enti del terzo settore, compresa la disciplina tributaria. In sostanza con la norma suindicata è adottato il cd. Codice del Terzo Settore.

Vediamo di analizzare le principali novità di carattere fiscale contenute nel nuovo Codice.

La definizione di Terzo