Il nuovo modello IVA TR per i crediti infrannuali

di Giancarlo Modolo

Pubblicato il 28 luglio 2017

a grande richiesta dei nostri lettori, una panoramica del nuovo modello IVA TR per la richiesta dei crediti trimestrali IVA: nell'articolo offriamo una panoramica dei dati da fornire per richiedere l'utilizzo del credito IVA infrannuale

SpesometroCon il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, n. 124040 del 4 luglio 2017, è stato rilasciato il nuovo modello IVA TR con relative istruzioni e specifiche tecniche aggiornate, che deve essere utilizzato a partire dai dati del secondo trimestre 2017, in quanto sostituisce quello precedente approvato con provvedimento del 21 marzo 2016.

Specificamente lo stesso risulta adeguato per accogliere le modifiche apportate dall’art. 3, comma 2, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla L. 21 giugno 2017, n. 96, che ha introdotto l’obbligo di apposizione del visto di conformità per l’utilizzo in compensazione orizzontale del credito Iva trimestrale di entità superiore a € 5.000,00 annui.

In precedenza, invece, per il credito Iva emergente su base trimestrale, il visto di conformità risultava necessario solamente per la richiesta a rimborso di un importo superiore a € 30.000,00.

Ai fini procedurali, pertanto, al rigo TD7 è necessario specificare l’entità del credito infrannuale che si intende utilizzare in compensazione con il modello F24, tenendo conto che tale ammontare partecipa al limite annuo di € 700.000,00 stabilito dall’art. 9, comma 2, del D.L. 8 aprile 2013, n. 35, elevato, per effetto dell’art. 35, comma 6-ter, del D.L. 4 luglio 2006, n. 223, a un milione di euro nei confronti dei subappaltatori che nell’anno precedente hanno registrato un volume d’affari costituito per almeno l’80% da prestazioni rese in esecuzione di contratti di subappalto.

L’utilizzo in compensazione del credito Iva infrannuale è consentito, in linea generale, solamente dopo la p