Senza sanzioni per il lusso: le agevolazioni prima casa ante 2014

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 19 giugno 2017

analizziamo l'impatto della riqualificazione dell'acquisto della prima casa nel caso in cui l'abitazione risulti di lusso

sanzioni lusso prima casa Con la sentenza n. 11621 dell’11 maggio 2017, la Corte di Cassazione interviene sugli effetti degli atti di acquisto, con agevolazioni prima casa, stipulati prima delle modifiche in vigore dal 2014.

 

Il principio espresso

La Corte, innanzitutto, rileva che:

i presupposti della revoca dell’agevolazione prima casa permangono integri anche alla luce dello jus superveniens di cui all’art. 10, primo comma, lettera a) d.lgs. n. 23 del 2011, il quale, nel sostituire il secondo comma dell’art. 1 della Parte Prima Tariffa allegata al d.P.R. 131/86, ha sancito il superamento del criterio di individuazione dell’immobile di lusso – non ammesso, in quanto tale, al beneficio ‘prima casa’ – sulla base dei parametri di cui al D.M. LL.PP. 2 agosto 1969.

In forza della disposizione sopravvenuta, infatti, l’esclusione dalla agevolazione non dipende più dalla concreta tipologia del bene e dalle sue intrinseche caratteristiche qualitative e di superficie (individuate sulla base del suddetto D.M.), bensì dalla c