Il termine variabile per la stampa dei registri contabili nel 2017

Pubblicato il 7 giugno 2017

il termine per la stampa dei registri contabili è stata messo in dubbio per l'anticipo al 28 febbraio della dichiarazione annuale IVA. Ora si deve valutare il limite variabile fra fine anno e metà gennaio a seconda della scadenza dell'invio del modello Redditi 2017, che per alcune società di capitali è posto al 15 ottobre prossimo venturo. Si tratta di un'ulteriore complicazione in un anno già denso di novità

pennaI registri Iva relativi al periodo di imposta 2016 potranno essere stampati entro il 31 dicembre 2017 come quelli obbligatori ai fini delle imposte sui redditi. E’ dunque ininfluente, al fine di individuare la corretta scadenza, che il termine di presentazione della dichiarazione Iva sia spirato il 28 febbraio scorso. Il chiarimento è stato fornito dall’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 46/E del 2017. In alcuni casi, però, limitatamente al periodo di imposta 2016, il termine per l’invio delle dichiarazioni scade il 15 ottobre 2017. Pertanto la stampa dei registri potrà essere effettuata nei termini di legge entro il 15 gennaio 2018.

I dubbi, come anticipato, sono sorti a causa della nuova scadenza per l’invio della dichiarazione annuale Iva/2017. Non er