Bilancio d’esercizio in perdita: quali adempimenti vanno posti in essere?

di Enrico Larocca

Pubblicato il 23 gennaio 2017

la rilevazione di una perdita d'esercizio impone adempimenti diversi a seconda dell'entità della stessa e della possibile decurtazione del capitale sociale al di sotto del minimo legale: nell'articolo vengono fornite le indicazioni operative per gestire al meglio tale situazione
faq-ctSe il bilancio di una società di capitali chiude in perdita occorre osservare una serie adempimenti previsti al Codice civile, che cambiano in funzione dell’entità della perdita registrata. Una perdita comporta la diminuzione sostanziale del patrimonio netto: in alcuni casi essa va formalizzata tramite riduzione del capitale sociale, in altri casi la riduzione è solo volontaria o, almeno, l’esecuzione può essere differita. Le situazioni che si possono verificare possono essere rappresentate in tre casi principali:
  • riduzione volontaria per perdite;
  • riduzione obbligatoria con effetto differito;
  • riduzione obbligatoria con effetto immediato.

L’utilizzo prioritario delle riserve

La regola fondamentale in tema di copertura delle perdite è che in presenza di riserve queste vanno utili