Rottamazione della cartelle troppo frettolosa: i nodi stanno venendo al pettine

di Valeria Nicoletti

Pubblicato il 23 dicembre 2016

come abbiamo più volte segnalato, la normativa sulla rottamazione delle cartelle presenta molti punti critici dato che la norma appare scritta frettolosamente, senza un adeguato coordinamento col diritto tributario vigente - i punti più critici sono: le rateazioni con rate scadute ed i casi di rottamazione riguardanti cartelle oggetto di processo tributario

comm.tel-rottamaz.cartelleÈ un fatto ormai noto che la rottamazione dei carichi affidati all’agente della riscossione sia stata una norma “frettolosa”, a cui non hanno giovato la fiducia chiesta sia al Senato in sede di conversione del Decreto Legge sia in sede di approvazione della manovra finanziaria.

I problemi che essa porta con se non sono pochi, e sono di spessore giuridico, a cui il Legislatore dovrà, o meglio dovrebbe dare risposta, pena un eventuale contenzioso con Equitalia, che volente o nolente, è, ad oggi, “l’unico soggetto con il quale il contribuente-debitore può rapportarsi”.

In primo luogo, come non hanno mancato di rilevare i professionisti più accorti, lo stesso allargamento temporale ai ruoli relativi all’anno 2016 può risultare problematico.

Infatti, l’ articolo 4 del Decreto Ministeriale 3 settembre 1999, n. 321, prevede che per i ruoli trasmessi al tra il giorno 16 e l'ultimo giorno del mese, la consegna si intende effettuata il g