Attribuzione del rating di legalità quale elemento distintivo in fase di concessione del credito alle imprese

L’accesso al credito bancario da parte delle imprese è sempre più subordinato a stringenti valutazioni da parte delle banche che ormai statisticamente producono report e giudizi che nella loro sinteticità esprimono il grado di rischio legato all’insolvenza dell’impresa.
Tali giudizi vengono espressi attraverso i c.d. rating, quindi attraverso un giudizio formulato sulla probabilità che un’impresa affidata o richiedente un affidamento sia solvibile e quindi in grado di restituire il denaro preso in prestito.
Sulla base di questo calcolo probabilistico la banca attribuisce un rating, una valutazione imprescindibile ai fini della concessione del credito che indica all’istituto di credito essenzialmente:

se l’impresa è meritevole e può avere accesso al credito;

l’importo che può essere finanziato;

a quale costo, in termini di tasso di interesse, concedere il finanziamento.

Ad oggi non esiste un sistema di valutazione unico e perfettamente comparabile tra le banche posto che i rating possono, seppur con alcune modeste differenze, variare in funzione dell’istituto di credito concedente.

Servizio di Analisi della Centrale Rischi Banca d’Italia

Servizio di Analisi della Centrale Rischi Banca d’Italia


Analizzare costantemente i dati in CR ci permette di: 1) Identificare I comportamenti dell’azienda da migliorare; 2) Evidenziare segnalazioni errate in CR, da far correggere immediatamente. Al fine di migliorare il rating attribuito dalle banche e di conseguenza: a) Migliorare l’accesso...


200,00 + IVA € Acquista



Infatti i fattori analizzati alla base del calcolo, seppur con pesi diversi, sono però uguali per tutte le banche per cui ne consegue che conoscere nel dettaglio questi elementi di valutazione può aiutare l’azienda a capire quali correzioni apportare e quali attività intraprendere per finanziare le attività e pagare tassi di interesse meno onerosi.
In ambito bancario (ma altrettanto fondamentale è per l’ottenimento di vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici) risulta particolarmente apprezzato un indicatore denominato rating di legalità disciplinato nel decreto n. 57 emanato dal MEF-MISE pubblicato in G.U. n. 81 del 7 aprile 2014 (delibera AGCM del 14 novembre 2012, n. 24075).
Continua a leggere nel PDF…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it