Autotutela e revoca parziale dell’atto impositivo: prassi e problemi aperti

di Luca Bianchi Mario Agostinelli

Pubblicato il 20 giugno 2016



la gestione pratica della cosiddetta autotutela parziale: si tratta del caso in cui il fisco annulla (anche in sede processuale) solo una parte del suo avviso di accertamento; tale tipo di autotutela prevede una prassi complessa per arrivare a definizione ed acquiescienza

ct-facebookABSTRACT

L’articolo 11 del D.Lgs. n. 159/2015, ha apportato rilevanti modifiche all’istituto dell’autotutela introducendo, nell’articolo 2 quater del D.L. 564/1994, i commi 1 sexies, 1 septies e 1 octies.

Tali nuove disposizioni in sintesi prevedono che, se l’amministrazione finanziaria emette un atto in autotutela parziale, il contribuente potrà avvalersi degli istituti deflattivi che consentono la riduzione delle sanzioni attuabili con riferimento all’atto oggetto di annullamento alle stesse condizioni esistenti alla data di notifica dell’atto originario.

Tale definizione non si applica alla definizione delle sole sanzioni.

Infine, è previsto che l’annullamento o la revoca parziale non sono impugnabili autonomamente.

Continua a leggere nel PDF -->

Scarica il documento