Regime forfettario: irrilevanza fiscale delle plusvalenze, minusvalenze e sopravvenienze

Pubblicato il 4 maggio 2016

per i contribuenti che operano col regime forfettario le plusvalenze e le minusvalenze sono sempre irrilevanti; attenzione però alle cessioni di beni strumentali una volta che il contribuente sarà uscito dal regime forfettario, ecco le regole

forte-immagineL’Agenzia delle entrate ha ritenuto che ai fini della determinazione del reddito secondo i criteri del regime forfettario indicati dalla Legge n. 190/2014 le plusvalenze e le minusvalenze sono sempre irrilevanti. La stessa conclusione vale per le sopravvenienze attive e passive.

L’interpretazione, fornita con la Circ. n. 10/E del 4 aprile del 2016, è perfettamente aderente al testo di legge. La legge di Stabilità del 2015, che ha introdotto il nuovo regime, non ha riprodotto la medesima disposizione applicabile ai contribuenti che si avvalgono del regime di vantaggio (regime dei minimi). Ai sensi dell’art. 1, comma 104 della legge n. 244/2007 i contribuenti che fruiscono del regime dei minimi devono determinare il reddito tenendo in considerazione le eventuali