Successione mortis causa: l’individuazione delle quota di legittima e di disponibile

di Laura Mazzola

Pubblicato il 5 febbraio 2016



con la successione mortis causa un soggetto, detto successore o avente causa, subentra ad un altro soggetto, denominato de cuius o dante causa, nella titolarità della proprietà o di altri diritti su beni mobili o immobili: vediamo come si calcola la cosiddetta 'quota di legittima'

successioni_immagine

con la successione mortis causa un soggetto, detto successore o avente causa, subentra ad un altro soggetto, denominato de cuius o dante causa, nella titolarità della proprietà o di altri diritti su beni mobili o immobili... clicca sul tasto qui sotto per consultare l'approfondimento...

Scarica il documento