La vigilanza del Collegio Sindacale nel concordato preventivo

Durante le fasi di accertamento della crisi e di adozione del concordato preventivo, il Collegio Sindacale mantiene un ruolo attivo seppure più limitato rispetto a quello normalmente svolto nella società in bonis: vigila sull’operato degli amministratori, collabora con gli organi nominati dal tribunale, vigila sulla correttezza dei documenti preparatori del piano e sulla sua corretta esecuzione, informa il commissario giudiziale delle eventuali irregolarità riscontrate nell’espletamento delle proprie funzioni.

Rif. Normativi: Artt. 67, 152,160,161,167 e 185 l. fall.; art. 2403 c.c..

La vigilanza sul concordato preventivo

Quale ruolo attribuire al Collegio Sindacale nella fase di accesso allo strumento di soluzione della crisi adottato dagli amministratori quando si fa ricorso al concordato preventivo?

Il Collegio Sindacale durante la fase di concordato preventivo, rimane in carica, e deve svolgere tutte le sue funzioni.

La dottrina ritiene che il Collegio Sindacale abbia il solo compito di verificare i requisiti professionali del professionista, mentre non deve avere un ruolo attivo né esprimere un giudizio.

Secondo questa tesi , il Collegio Sindacale non deve partecipare alla predisposizione del piano.

Seguendo invece una interpretazione più interventista del ruolo del collegio sindacale si evidenziano i principali doveri di controllo da esercitarsi in questa fase particolarmente delicata per la vita dell’impresa:

  • Accertare la sussistenza dei requisiti di professionalità in capo al soggetto incaricato di attestare la veridicità dei dati e la fattibilità del piano concordatario;

  • Evidenziare eventuali carenze informative e rilievi tecnici sui dati espressi dall’attestatore, pur senza spingersi ad esprimere un proprio giudizio sul piano.

Una volta che la società è stata ammessa al concordato, il Collegio Sindacale durante il concordato preventivo rimane in carica e continua ad operare una funzione di vigilanza nell’interesse dei soci e della società. In particolare il Collegio Sindacale prosegue la sua attività di controllo sull’osservanza della legge, dello statuto e sull’amministrazione della società, attività che andrà integrata e coordinata con quella posta in essere dagli organi della procedura concorsuale-

Tra i principali compiti del collegio:

  • Esercitare i propri poteri di intervento;

  • Redigere la relazione di cui all’art. 2429 c.c

Il Collegio Sindacale informa il Commissario giudiziale di eventuali irregolarità riscontrate nella gestione per consentire la tempestiva informazione al tribunale.

Più complesso è il ruolo del Collegio Sindacale nel caso in cui l’organo di amministrazione abbia deliberato il deposito della domanda di concordato in bianco.

L’organo di controllo dovrà verificare che la domanda non sia presentata in maniera pretestuosa al solo fine di rallentare lo sbocco fallimentare della crisi con un aggravarsi del danno nei confronti dei creditori. Il collegio Sindacale, inoltre, dovrà:

  • Vigilare circa la completezza della documentazione prodotta dall’impresa

  • Vigilare sul corretto rispetto dei termini posti per la presentazione del piano, l’integrazione della documentazione, nonché per quegli ulteriori obblighi informativi periodici, eventualmente posti con decreto dal Tribunale;

  • Vigilare sugli atti compiuti dalla società, nel periodo compreso tra il deposito della domanda sino all’emanazione del decreto ex art. 163 L. Fall. , ciò al fine di verificare se gli eventuali atti di straordinaria amministrazione, posti in essere dalla società, siano stati emessi in conformità dell’espressa autorizzazione da parte del Tribunale;

  • Assicurare un corretto flusso di informazioni con il commissario giudiziale laddove abbia riscontrato irregolarità nella gestione.

La vigilanza sul concordato preventivo con riserva

Il collegio sindacale, presa conoscenza della delibera della società…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it