Operazioni attive fuori campo IVA: conseguente neutralità e indetraibilità del tributo sugli acquisti

Pubblicato il 19 ottobre 2015

i contribuenti soggetti passivi IVA, che pongono in essere operazioni fuori campo applicazione imposta, non possono considerare in detrazione l’Iva relativa agli acquisti di beni e servizi impiegati per le operazioni escluse dal tributo

 

I soggetti passivi Iva che pongono in essere operazioni fuori campo non possono considerare in detrazione l’Iva relativa agli acquisti di beni e servizi impiegati per le operazioni escluse dal tributo. Il principio generale si desume direttamente dall’art. 19 del D.P.R. n. 633/1972, la cui rubrica è “Detrazione”. Sono previste delle eccezioni, ma nella maggior parte dei casi troverà applicazione il predetto principio.

 

In particolare, il comma 2 prevede che “Non è detraibile l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di beni e servizi afferenti operazioni esenti o comunque non soggette all’imposta…”.

Il tema è stato recentemente oggetto di esame nel corso di un question time presso la Commissione finanze della Camera. La risposta ha evidenziato come non sia detraibile l’Iva assolta dagli organismi di forma