Nuovi contribuenti forfettari: il versamento dell’acconto ha particolarità da conoscere

di Nicola Forte

Pubblicato il 20 giugno 2015

per i contribuenti che nel 2015 applicano il nuovo regime agevolato forfettario vi sono alcuni dubbi sulla gestione dell'acconto IRPEF dovuto in base alle risultanze di Unico 2015

La risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 59/E dell’11 giugno 2015 ha istituito i nuovi codici tributo utilizzabili dai contribuenti che si avvalgono del regime forfetario di cui all’art. 1, cc. da 54 a 89 della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

Per il versamento del saldo il codice tributo 1792, denominato “imposta sostitutiva sul regime forfetario – Saldo – art. 1, c. 64, legge n. 190/2014”, sarà concretamente utilizzato l’anno prossimo, quindi entro il 16 giugno 2016 (per il saldo del 2015). Invece i codici relativi agli acconti, 1790 (prima rata) e 1791 (seconda rata) potranno essere utilizzati già con riferimento alla prossima scadenza del 6 luglio 2015 (dopo la proroga annunciata dal MEF la cui scadenza originaria era il 16 giugno 2015).

In concreto possono essersi v