La dichiarazione IMU - TASI per gli enti del terzo settore

Sarà disponibile dal 3 giugno 2015 la nuova versione 2.0.0 del modulo di controllo per la trasmissione telematica della Dichiarazione Imu Tasi Enc.

Lo comunica il Ministero dell’Economia e Finanze, con la nota pubblicata il 18 maggio 2015 sul proprio sito internet.

Dichiarazione Telematica Imu Tasi Enc

Gli Enti non commerciali che possiedono immobili oggetto dell’esenzione di cui all’art. 7, comma 1, lett. i), del D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504, sono tenuti a inviare, esclusivamente con modalità telematica, al Dipartimento delle finanze la dichiarazione IMU/TASI ENC.

Si ricorda che per le annualità 2012 e 2013, l’obbligo di presentazione della dichiarazione doveva essere assolto entro il 1° dicembre 2014 – poiché il termine del 30 novembre 2014, previsto dal decreto 23 settembre 2014, cadeva di domenica.

A decorrere dall’anno d’imposta 2014, la dichiarazione IMU/TASI ENC deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta. La dichiarazione avrà effetto anche per gli anni successivi, sempre che non si siano verificate modificazioni dei dati e degli elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.

Per quanto riguarda la predisposizione del modello di dichiarazione si rinvia al Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 26 giugno 2014 “Approvazione del modello di dichiarazione dell’IMU e della TASI per gli enti non commerciali, con le relative istruzioni” mentre per l’invio dei dati dovranno essere seguite le indicazioni di cui al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 4 agosto 2014 recante “Modalità di trasmissione telematica della dichiarazione IMU, TASI ENC, ai sensi del comma 719 dell’art. 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147”.

La trasmissione dovrà essere effettuata attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Entratel, Fisconline o Desktop telematico) previa registrazione.

Si fa presente che, per poter procedere alla trasmissione dei modelli IMU/TASI ENC, è obbligatorio effettuare preventivamente il controllo per la verifica della correttezza formale del file, utilizzando il modulo di controllo scaricabile dalle sezioni dedicate dei servizi Entratel, Fisconline o Desktop Telematico.

Riguardo al modulo di controllo si precisa che a decorrere dal 3 Giugno 2015 sarà disponibile la nuova versione 2.0.0, da scaricare in sostituzione della precedente 1.0.3, relativa alle nuove Specifiche Tecniche vers. 1 del 6 maggio 2015. In via transitoria, fino al 31 dicembre 2015, la stessa versione 2.0.0 accetterà anche tracciati record relativi alle Specifiche Tecniche vers. 2 del 29 Settembre 2014.

Per l’istallazione del modulo di controllo è necessaria la versione 5.3.1 dell’applicazione Entratel, la versione 3.0.0 dell’applicazione FileInternet e la versione 1.0.0 del Desktop telematico.

19 maggio 2015

Vincenzo D’Andò

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it