Il progetto WOC (Warning On Crime) per la prevenzione delle infiltrazioni criminali negli appalti

Premessa.

È oramai noto come la criminalità organizzata, in tutte le sue sfaccettature, si sia ramificata in una dimensione transnazionale.
Approfittando (anche) del processo di globalizzazione che sta investendo la nostra società, si avvale di tutte le opportunità offerte dai mercati e dalle nuove tecnologie di comunicazione e di gestione delle informazioni.
Gli “affari” criminali sono sempre più frequentemente condotti su scala transnazionale ed i motivi sono tendenzialmente gli stessi che hanno portato alla globalizzazione dei mercati convenzionali, con l’aggiunta però, per il settore criminale, di ulteriori incentivi al proseguimento di questo trend:
Approfittare delle disomogeneità legislative esistenti tra i diversi Paesi, così come dell’inferiore capacità di controllo da parte delle agenzie di polizia nazionali.
Questo fenomeno rappresenta una minaccia per i cittadini europei, le imprese, le istituzioni statali e l’economia nel suo complesso, ciò rende necessaria un’adeguata risposta, un’efficace azione comune di contrasto a livello europeo.
In tale ottica si inserisce il The European programme Prevention of and Fight against Crime adottato dal Consiglio dell’Unione Europea il 12 febbraio2007 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 24 febbraio 2007).
Il programma, con un budget iniziale di 600 milioni di euro, si poneva l’obiettivo di contribuire alla sicurezza dei cittadini attraverso progetti specifici mirati a prevenire e combattere la criminalità.
Di seguito vengono riepilogate le aree di intervento: terrorismo, traffico di essere umani, abusi sui minori, criminalità informatica, il traffico di armi e di droga, la corruzione e la frode.
I settori su cui si sviluppa il programma sono quattro:

prevenzione della criminalità;

applicazione della legge;

protezione dei testimoni e supporto;

tutela delle vittime.

Per lo sviluppo del menzionato programma, l’Unione Europea tende ad incentivare la cooperazione attraverso specifiche azioni: il potenziamento delle reti, la diffusione delle informazioni, lo scambio delle esperienze positive, il monitoraggio, la valutazione, lo sviluppo ed il trasferimento di nuove tecnologie e metodologie1.
Uno dei progetti finanziati da The European programme Prevention of and Fight against Crime è il Progetto “WOC – Warning On Crime”.
 

Il Progetto “WOC – Warning On Crime”.

Il finanziamento dell’Unione Europea per le opere pubbliche di rilevanti dimensioni è di notevole spessore, con la conseguenza che il rapporto tra appalti pubblici ed interessi economici dell’UE è sempre più stretto.
Atteso che la protezione del denaro pubblico UE (Unione Europea) è un interesse di livello superiore, diverso dalla somma degli interessi nazionali, la politica dell’UE in materia deve essere veramente efficace.
Il progetto parte dalla consapevolezza della scarsa armonizzazione tra i sistemi normativi dei diversi paesi membri dell’Unione Europea in tema di infiltrazioni della criminalità organizzata nelle grandi opere pubbliche nonché dell’assenza di un quadro legislativo europeo in materia di corruzione (a cui si tenta di sopperire attraverso le iniziative del Consiglio d’Europa).
Proprio le differenze tra le varie legislazioni dei paesi membri offre molte opportunità ed un alto rischio di penetrazione per le organizzazioni criminali.
Conseguentemente, il Progetto si pone i seguenti obiettivi:

approfondire e consolidare la conoscenza delle legislazioni e delle prassi amministrativi dei vari Stati dell’Unione in modo da identificare i punti di forza e debolezza;

individuare i meccanismi di warning che consentano di segnalare gli aspetti più …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it